info

Transport press agency

trainPresentazione chiusura anello ferroviario di Palermo

Il viceministro Cancelleri: "Si realizza un'infrastruttura che i siciliani attendono da anni"

Il viceministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Giancarlo Cancelleri, oggi, al Provveditorato interregionale per le opere pubbliche Sicilia-Calabria, ha partecipato alla presentazione della seconda fase del progetto di chiusura dell’anello ferroviario di Palermo.

Il progetto, che prevede il completamento dell’anello ferroviario nella tratta Politeama-Notarbartolo per un investimento di circa 100 milioni di Euro, riguarda l’opera la riqualificazione urbana dell’area dell’ex-scalo ferroviario di Lolli.

Il piano prevede, inoltre, anche la realizzazione dei percorsi pedonali di tutta l’area centrale del capoluogo siciliano e del porto, collegati con le diverse fermate che saranno realizzate.

“Con la realizzazione di questo intervento -ha commentato il viceministro Cancelleri- si completa il sistema della metropolitana di Palermo, che sarà interconnesso anche con la rete regionale e con l’aeroporto 'Falcone-Borsellino'. Un’opera che, inoltre, prevede anche la riqualificazione urbana dell’area dell’ex-scalo ferroviario di Lolli. Un’importante infrastruttura che regala alla città di Palermo standard europei, un moderno sistema di trasporto integrato urbano su ferrovia che i cittadini ed i siciliani tutti attendono da anni”.

Alla presentazione dell’importante infrastruttura, oltre al viceministro, erano presenti il direttore del Provveditorato alle Opere pubbliche Sicilia-Calabria, Gianluca Ievolella, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il prefetto del capoluogo siciliano, Giuseppe Forlani, l’assessore regionale, Totó Cordaro, ed il responsabile Fs lavori Sicilia occidentale, Filippo Palazzo.