Press
Agency

Atlantia SpA: relazione finanziaria semestrale

Cda approva risoluzione consensuale contratto ad e dg

Il consiglio di amministrazione di Atlantia SpA, riunitosi ieri sotto la presidenza dell’ambasciatore Giampiero Massolo, ha esaminato ed approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022. 

I dati in sintesi:

Ricavi ed Ebitda a 3,3 e 2,1 miliardi di Euro (+18% e +22% rispetto al 1° semestre 2021), beneficiando della ripresa del traffico autostradale ed aeroportuale

Debito finanziario netto al 30 giugno 2022 pari a 21,2 miliardi di Euro (-8,8 miliardi di euro rispetto a fine 2021), che recepisce il corrispettivo per la cessione di Aspi di 8,2 miliardi di Euro

Migliorato Outlook 2022 con ricavi ed Ebitda attesi a 6,8 e 4,3 miliardi di Euro e debito finanziario netto a 21,5 miliardi di Euro 

Rating upgrade da Standard & Poor’s da BB a BB+, con outlook stabile 

Migliorato rating Esg Sustainalytics con ingresso tra le prime 100 aziende valutate 

Completata l’acquisizione del 100% di Yunex Traffic, leader a livello globale nel settore dell’Intelligent Transportation Systems e della Smart Mobility, per un Enterprise Value di 950 milioni di Euro 

Opa schema Alfa: in corso rilascio autorizzazioni preventive da parte delle Autorità competenti. 

I risultati salienti 

Traffico autostradale in crescita (+17,9% vs 2021 e +3,9% vs 2019), con recupero in tutti i Paesi 

Traffico aeroportuale in forte miglioramento (+295,2% vs 2021) sebbene ancora inferiore ai livelli pre-pandemia (-38,4% vs 2019) 

Ricavi a 3,3 miliardi di Euro (+18% vs 2021) 

Ebitda pari a 2,1 miliardi di Euro (+22% vs 2021) 

Utile consolidato a 6,1 miliardi di Euro, contributo di Aspi di 5,8 miliardi di Euro (di cui 5,3 miliardi di Euro di plusvalenza) 

Utile di pertinenza del Gruppo a 0,2 miliardi di Euro, escluso contributo Aspi ed utile di terzi 

Ffo pari a 1,3 miliardi di Euro (+13% vs 2021) 

Investimenti pari a 0,5 miliardi di Euro (+27% vs 2021) 

Debito finanziario netto pari a 21,2 miliardi di Euro (30 miliardi di Euro al 31 dicembre 2021). 

Inoltre lo stesso cda ha preso atto della volontà di Carlo Bertazzo, ceo e dg di Atlantia, espressa nel quadro di un accordo consensuale, di non guidare più la società dopo il previsto delisting del titolo dalla Borsa italiana. Al termine dell’opa totalitaria sulle azioni Atlantia promossa lo scorso aprile da Edizione e dal Fondo Blackstone, una volta consolidato l’eventuale delisting e il relativo assetto azionario, si aprirà una fase nuova di crescita e di sviluppo aziendale. 

La società ha colto con favore la disponibilità di Bertazzo a rimanere in carica fino al 31 dicembre 2022, così da garantire la piena operatività aziendale, ferma la facoltà della società di anticipare la data di cessazione.

L’accordo di risoluzione consensuale, approvato dal consiglio, prevede, a fronte della cessazione del rapporto di lavoro e di quello di amministrazione, la corresponsione di un incentivo all’esodo (soggetto alla possibile applicazione di clausole di malus e clawback) di Euro 3.015.386, in due tranche di pari importo, rispettivamente entro 30 giorni ed entro 6 mesi dalla data di cessazione dei rapporti. 

L'ad percepirà, inoltre, le competenze di fine rapporto e quanto spettante in relazione ai diritti maturati nell’ambito della partecipazione ai sistemi di incentivazione a breve e lungo termine, come anche dettagliatamente riportati nella relazione sulla remunerazione della società. 

L’intesa prevede inoltre che il dg sia vincolato da un patto di non concorrenza e di non solicitation nei confronti della società e delle altre società del Gruppo per un periodo di 18 mesi dalla data di cessazione a fronte di un corrispettivo lordo pari ad Euro 1.500.000, che verrà erogato in 18 rate di pari importo successivamente alla data di cessazione con cadenza mensile posticipata e soggetto ad adeguate penali in caso di inadempimento al medesimo. 

Ai sensi del medesimo accordo al manager viene altresì riconosciuto l’importo complessivo lordo di Euro 35.500 a fronte della rinuncia da parte di Bertazzo nei confronti di Atlantia e di ogni altra società del Gruppo a ogni domanda o diritto comunque connessi o occasionati dagli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione e dalle cariche rivestite nelle altre società del Gruppo. 

Le attribuzioni sopra indicate sono state determinate in conformità e in coerenza con quanto indicato nella politica di remunerazione pubblicata dalla società. L'ad e dg non ricopre incarichi nei comitati endoconsiliari di Atlantia ed è titolare di n. 12.329 azioni di Atlantia.

L’accordo, qualificandosi come operazione con parte correlata di minore rilevanza ai sensi della procedura adottata dalla società in materia, prima dell’approvazione da parte del consiglio di amministrazione, è stato esaminato dal Comitato nomine, Remunerazione e Capitale umano, dal Comitato degli amministratori indipendenti per le Operazioni con parti correlate e dal collegio sindacale, che hanno espresso il proprio motivato parere favorevole alla conclusione dell’accordo medesimo. 

In relazione alle procedure per la sostituzione di Carlo Bertazzo, si applicherà il piano di successione descritto al paragrafo 7.3 della relazione Corporate Governance 2021 pubblicata sul sito internet della società nella “sezione governance”.

Suggerite

Mobilità.news augura a tutti Buon Ferragosto

L'agenzia resterà chiusa da domani e riaprirà lunedì 22

Mobilità.news comunica ai suoi abbonati, collaboratori e fan dei social media che l'agenzia resterà chiusa da domani venerdì 12 agosto, in occasione della pausa estiva.L'agenzia riaprirà regolarmente con... segue

14 agosto 2018: crollo ponte Morandi a Genova; 43 morti

Poi la demolizione e la costruzione in due anni del Ponte San Giorgio

Il "Morandi" è stato un ponte autostradale che scavalcava il torrente Polcevera ed i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano, nella città di Genova. Fu progettato dall'ingegnere Riccardo Morandi e ve... segue

Autovie: previsioni traffico ponte di Ferragosto

Partenze cadenzate

Partenze cadenzate per questo ponte ferragostano e quindi nessun bollino “nero” sulla rete autostradale di Autovie Venete. A caratterizzare le giornate, a partire da domani, venerdì 12 agosto e fino a do... segue