info

cancel

directions_carDecreto Milleproroghe rinvia aumento pedaggi autostradali a luglio

Le tariffe vengono modificate normalmente a fine anno

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 23 dicembre 2020, ci sarà l’approdo in Consiglio dei Ministri del cosiddetto decreto "Milleproroghe". Il testo normativo è un appuntamento fisso di ogni fine anno e prevede lo slittamento di una serie di scadenze per diversi settori fino al 31 dicembre del 2021. Questo vuol dire che si concedono alcuni mesi in più per molte situazioni. Una delle norme contenute in questo decreto fa riferimento al settore autostradale. Il testo a cui si sta facendo riferimento è pronto a concedere altri sette mesi per il perfezionamento dei nuovi piani economico-finanziari delle concessioni. Si sta parlando di luglio 2021 come nuova scadenza per l’adeguamento e proprio dai piani per le concessioni autostradali dipendono le decisioni sulle tariffe e quindi i pedaggi. Ecco perché si andrà a posticipare l’aumento oppure il calo dei pagamenti al casello per diversi mesi ancora. Normalmente, queste modifiche tariffarie sono una costante della fine di ogni anno, mentre stavolta si dovrà attendere la prossima estate con buona pace per il portafoglio degli automobilisti italiani.

A quanto ammontano esattamente i versamenti che si effettuano in autostrada in questo preciso momento? Dal primo agosto 2021 quindi ci potranno essere nuove tariffe autostradali, a meno di una nuova proroga. Il pedaggio si calcola moltiplicando la tariffa unitaria per i km percorsi. Il valore che risulta viene arrotondato conformemente a quanto stabilito dal D.I 12/11/2001 (G.U. 299, 27/12/2001). Le tariffe applicate dalle varie Società Concessionarie autostradali, previa autorizzazione dell'Ente Concedente (il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti), vengono aggiornate con cadenza annuale sulla base di un sistema denominato "Price-cap" che prevede l'adeguamento al tasso annuo di inflazione programmato, ridotto dei recuperi di produttività aziendale e corretto in funzione delle variazioni della qualità del servizio offerto.