info

directions_carTelecamere Volvo contro la distrazione alla guida

La casa svedese ritiene che la sicurezza possa essere aumentata attraverso sensori che monitorano il guidatore

Anas Anas

Volvo Cars si impegna sempre di più nel tema della sicurezza. Anche quando i problemi arrivano dall'esterno. Un esempio è il problema della distrazione alla guida: in questo caso la sicurezza non dipende dalle automobili ma dal comportamento del guidatore. Eppure, gli esperti di sicurezza di Volvo Cars sostengono che la distrazione è un fatto naturale e che la tecnologia dovrebbe essere usata per assistere le persone nei loro spostamenti quotidiani. Per questo, secondo gli esperti della casa svedese, ritengono che la tecnologia moderna a bordo dell’auto, se utilizzata correttamente, può ridurre attivamente la distrazione, aumentare la sicurezza stradale e aiutare le persone a migliorare lo stile di guida e il livello di concentrazione.

Tra le tecnologie adottate da Volvo Cars per contrastare i pericoli legati alla distrazione troviamo, ad esempio, i sistemi di sicurezza attiva con frenata automatica e assistenza al controllo dello sterzo che sono stati progettati per essere pronti a intervenire nel caso in cui il guidatore perda la concentrazione o si distragga per una frazione di secondo. Sulla nuova XC40 Recharge, ha fatto la sua comparsa un controllo vocale avanzato, parte del nuovo sistema di infotainment Android di Volvo Cars, che consente al conducente di regolare la temperatura, impostare una destinazione, riprodurre la musica e i podcast preferiti o telefonare sempre con le mani saldamente sul volante.

"Poter impostare a voce le funzionalità principali della propria Volvo consente di tenere le mani sul volante e gli occhi sulla strada. I sistemi di sicurezza attiva, come le funzioni City Safety, Run-off Road Mitigation e Oncoming Lane Mitigation con assistenza al controllo dello sterzo, possono essere paragonati a un paio di occhi in più che vegliano su chi è a bordo", sottolinea Malin Ekholm, responsabile del Centro sicurezza di Volvo Cars.

Sulla base degli ultimi studi effettuati, Volvo Cars ritiene che la distrazione possa essere contrastata anche attraverso telecamere a bordo vettura e altri sensori che eseguono un monitoraggio costante del guidatore. Grazie alla presenza di questa tecnologie, l’auto è in grado di intervenire autonomamente nel caso in cui un conducente chiaramente distratto (o peggio ancora in stato di ebbrezza) non risponda ai segnali di avvertimento e rischi un grave incidente. L’intervento dei dispositivi di bordo potrebbe quindi provvedere a limitare la velocità dell’auto, inviare una segnalazione al servizio di assistenza Volvo on Call e, in ultima istanza, azionare il rallentamento attivo e il parcheggio in sicurezza dell’auto. In futuro Volvo Cars ha programmato di avviare l’introduzione di queste telecamere sulla prossima generazione della sua piattaforma scalabile per veicoli Spa2.