info

cancel

directions_boatCessione Stx a Fincantieri, Francia precisa: "Nessun accordo firmato"

Il chiarimento del ministro Dussopt

Fincantieri

Il progetto di cessione dei cantieri navali di Saint Nazaire (ex Stx per intenderci) a Fincantieri che è stato approfondito nella giornata odierna, martedì 12 gennaio 2021, da diversi organi di stampa, ha bisogno ancora di alcune discussioni. Come precisato oggi da Olivier Dussopt, ministro francese che ha anche la delega ai conti pubblici, bisogna intavolare una serie di trattative con le autorità europee e con il Governo italiano, visto che è parte in causa, prima di procedere con l’operazione vera e propria. La Francia non ha di fatto autorizzato ufficialmente la cessione, di conseguenza è necessario attendere le valutazioni e tutti gli esami necessari per garantire anche una serie di punti fermi. Secondo Dussopt, infatti, il mantenimento dei posti di lavoro, del know-how e delle varie competenze sono aspetti fondamentali da approfondire prima della vendita dei cantieri di cui si sta parlando. Il ministro ha chiarito la vicenda nel corso di un question time presso l’Assemblea Nazionale dopo essere stato interpellato da un deputato che pretendeva delle precisazioni sulle indiscrezioni di stampa. Gli ultimi aggiornamenti prima di oggi si riferivano all’ok di Fincantieri alla proroga di un mese per quel che riguarda la conclusione del contratto di cessione; si tratta del 50% dei cosiddetti “Cantieri dell’Atlantico”, con la scadenza originaria che era stata fissata alla data del 31 dicembre scorso.