info

cancel

trainA Desenzano sempre meno treni, ma fervono i lavori per la Tav

Alla stazione bresciana le corse sono scese da 24 a 12

Ferrovie dello Stato Italiane

Una situazione al limite del paradosso: la stazione di Desenzano del Garda (provincia di Brescia) sta registrando un numero sempre più basso di transiti di treni ad alta velocità, ma deve comunque fare i conti con i cantieri della TAV. Come si spiega questa situazione? Rispetto allo scorso autunno, le corse di questo tipo si sono ridotte della metà per quel che riguarda la tratta Milano-Venezia. Pochi mesi fa erano 24, nello specifico 18 garantite dai Frecciarossa e le restanti 6 da Italo. Oggi sono diventate 12 e la sola Trenitalia è rimasta interessata a questa stazione lombarda. Almeno fino a nuovo ordine, Italo Treno non si fermerà più a Desenzano, quello che viene considerato dai residenti come una sorta di declassamento. In effetti, le 24 corse appena citate non erano altro che il risultato di una precedente riduzione. Negli ultimi 18 mesi si è passati da 36 a 24 viaggi, fino ai 12 attuali, con un calo pari a un terzo dunque.

Le richieste da parte della politica locale sono state precise, anche se per il momento l’unica concessione è stata quella della nuova organizzazione degli orari mattinieri per le Frecce dirette a Milano. La TAV, però, è una presenza fissa per il comune bresciano. Proprio da queste parti, come riportato dai media del posto, stanno costruendo una nuova e avveniristica ferrovia che è stata qualificata economicamente in circa 8 miliardi di Euro. Il cantiere dell’alta velocità a Desenzano del Garda sta procedendo in maniera spedita, peccato che di treni in stazione ne passino sempre meno. Una volta ultimata l’opera a cui si sta facendo riferimento, inoltre, i convogli potrebbero sparire del tutto, uno scenario non così remoto come si potrebbe pensare. La stazione di Desenzano del Garda-Sirmione è posta sulla linea Milano–Venezia ed è al servizio delle due omonime cittadine: Desenzano del Garda, dove è ubicata, e Sirmione, la quale è raggiungibile tramite la linea automobilistica interurbana Brescia-Verona.