Press
Agency

Fincantieri valuta acquisizione stabilimenti tedeschi

Incontro con governo per cantieri Thyssenkrupp Marine Systems

Dirigenti del Gruppo Fincantieri avrebbero incontrato in questi giorni alcuni membri del governo tedesco per trattare l'acquisizione dello stabilimento navale Thyssen-Krupp Marine Systems, azienda specializzata nella costruzione di sottomarini e navi militari. L'obiettivo della società italiana è quello di comprare la maggioranza del costruttore tedesco, oggi in mano alla compagnia di private equity statunitense Carlyle. 

Lo ha rivelato nelle scorse ore il quotidiano economico tedesco "Handelsblatt". Fincantieri già in passato avrebbe avanzato delle proposte, ma queste sarebbero state respinte per vari motivi, tra cui preoccupazioni per gli interessi nazionali. Una proposta della francese Naval Group, uno dei principali produttori di sottomarini, sarebbe stata respinta invece per motivi legati alla proprietà intellettuale ed alle garanzie sull’occupazione. Oggi Fincantieri valuta l’acquisizione, anche di una semplice partecipazione, con o senza Carlyle.

L’azienda Thyssen-Krupp Marine Systems gestisce oggi il più grande cantiere navale in Germania, che impiega circa 3100 persone nelle sue strutture principali a Kiel, oltre che in stabilimenti più piccoli ad Amburgo, Brema ed Emden. Il Gruppo madre tedesco Thyssenkrupp ha confermato nel marzo 2024 l’avvio della due diligence di Carlyle per acquisire una quota della società, con opzione per rilevare l’interezza del capitale. 

Suggerite

Porto di Genova: dimissioni di Piacenza quale commissario Adsp

Rientra nel ruolo di segretario generale per affiancare il suo successore

Paolo Piacenza ha convenuto con il Mit (ministero Infrastrutture e trasporti) le proprie dimissioni dal ruolo di commissario straordinario dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure occidentale. Pa... segue

Porto di Ancona: presentazione avviso per nuovo terminal passeggeri

Per affidamento attività progettazione, costruzione e gestione -ALLEGATI

Un nuovo grande passo per la costruzione del porto del futuro. L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ha emanato un “Avviso di consultazione preliminare di mercato per l’affidamento delle... segue

Lo scontro con gli operatori sull'extra-tariffa

Associazioni autotrasportatori ai ferri corti con operatori marittimi

Trattativa tesa a Genova sui costi extra previsti nel nuovo contratto fra operatori portuali ed autotrasportatori. Gli spedizionieri Spediporto e Fedespedi avevano chiesto di congelare per un mese l'ipotesi... segue