info

trainCina sviluppa la prima locomotiva ibrida ad idrogeno

Viene considerata più sicura, silenziosa ed ecologica

Ferrovie dello Stato Italiane

C’è sempre una prima volta e spesso a Cina è protagonista di questi debutti che destano sensazione. La Nazione asiatica ha reso pubblica nelle ultime ore la prima locomotiva ibrida che funziona con celle a combustibile ad idrogeno. Lo sviluppo è stato curato nei minimi dettagli, grazie all’impegno della fabbrica Crrc Datong che si trova nell’omonima città, per la precisione nella zona settentrionale del Paese. Qualche numero? Questo mezzo è in grado di raggiungere una velocità pari a 80 chilometri orari, mentre la potenza continua arriva a 700 chilowatt, senza dimenticare le oltre 24 ore di autonomia. Va aggiunto anche il carico massimo per quel che riguarda la trazione su un binario rettilineo, vale a dire 5 mila tonnellate ed oltre. Zhai Wanming, membro dell’accademia cinese delle scienze, ha così commentato questo tipo di trasporto: “La locomotiva combina un sistema di celle a combustibile a idrogeno e una batteria al litio ad alta potenza”. 

Le differenze rispetto alle locomotive a combustibile e a quelle elettriche sono presto dette: la versione ibrida alimentata ad idrogeno rende il viaggio più sicuro, almeno secondo quanto sottolineato dalla fabbrica, ed è ecologica e silenziosa, oltre che semplice da mantenere. Il design modulare della locomotiva conferisce flessibilità per utilizzare diversi livelli di potenza e modalità di alimentazione in grado di soddisfare le richieste dei clienti in molteplici applicazioni, come il funzionamento in gallerie e miniere. La locomotiva in questione viene considerata il futuro dei trasporti ferroviari della Cina e anche in altre parti del mondo, visto che la sensibilità ambientale la fa ormai da padrona. La Crrc Datong è stata fondata quasi sette decenni fa ed è una delle controllate della casa madre Crrc che si occupa in larga misura di produzione, ricerca e manutenzione di questi mezzi.