info

directions_boatNautica. Da Suzuki una gamma completa di fuoribordo drive-by-wire

Primo posto mondiale per questo tipo di tecnologia

Urbeaero Urbeaero

È targata Suzuki a più vasta scelta di fuoribordo con tecnologia drive-by-wire. Con i due ultimi modelli presentati all'edizione numero 60 del Salone Nautico a Genova, il Suzuki DF115BG e il Suzuki DF140BG, la casa giapponese sale al primo posto nella classifica mondiale quanto a numero di motori dotati di questa gestione elettronica. La tecnologia drive-by-wire, che ha preso il via in campo aeronautico con la soluzione fly-by-wire, ha come sua caratteristica di base quella che ogni collegamento diretto di tipo meccanico fra uomo e macchina è sostituito da un collegamento elettronico. In questo modo i comandi trasmessi di consueto al motore attraverso cavi e leveraggi, sono acquisiti da un sensore e convertiti e trasmessi all’unità di attuazione elettromeccanica del fuoribordo in un segnale elettronico digitale. In questo modo, oltre a eliminare ogni problema di installazione dei sistemi di trasmissione tradizionali sostituiti da un semplice cavo elettrico, il governo e la gestione del fuoribordo diventa immediata, facile e assolutamente precisa. Ora Suzuki Marine con l’introduzione dei due ultimi fuoribordo rende la tecnologia drive-by-wire disponibile alla più ampia gamma di impieghi per soddisfare le esigenze dei più diversi utilizzatori. Di recente, invece, è stato possibile utilizzare la piattaforma Smart Buy per prenotare tutti i fuoribordo compresi nella gamma dei “senza patente” – dal Suzuki DF2.5A al DF40A - per scegliere anche il tender più adatto alle proprie esigenze, fra quelli commercializzati in Italia sotto l’egida del marchio Suzuki: le rinomate gamme Suzukino e Suzumar, entrambe vendute in package e dunque ottimizzate per i fuoribordo del brand giapponese.