info

directions_carFuels Mobility, la stazione di servizio del futuro

Dal 23 al 25 giugno sulla piattaforma BolognaFiere l'evento dedicato all'evoluzione della mobilità sostenibile

Urbeaero Urbeaero

Arriverà dal 23 al 25 giugno giugno sulla piattaforma di BolognaFiere Fuels Mobility - La stazione di servizio del futuro, nuovo evento che porrà l'attenzione sulle stazioni di servizio, che sono oltre 24.000 solo in Italia, e sulla loro trasformazione in risposta ai più moderni vettori energetici come gnl, idrogeno, elettrico, metano. Un'evoluzione che vede evolvere la vecchia stazione di servizio da semplice distributore di benzina a retailer multienergia e multiservizi per accompagnare i clienti nelle nuove esigenze di mobilità sostenibile.

In questo modo, grazie all’accordo di collaborazione siglato nel 2020 con Mirumir e In Fieri, Fuels Mobility arricchisce la piattaforma espositiva di BolognaFiere dedicata all'acqua e al metano: già in agenda sono Accadueo, mostra internazionale dell'acqua e CH4, il salone dedicato alle tecnologie e ai sistemi per il trasporto e la distribuzione del gas. All'interno di questo importante network espositivo, un evento come Fuels Mobility, per la prima volta nel panorama fieristico, offrirà una visione completa sul mondo dei vettori energetici.

"L'Emilia-Romagna e Bologna, per l'attenzione alle tematiche ambientali e la proattività nella gestione del processo di transizione ecologica e digitale, sono la location perfetta per la prima piattaforma espositiva dell'energia che vedrà lo svolgimento, in contemporanea, di Accadueo, CH4, ConferenzaGnl, Hese, Dronitaly e Fuels Mobility. L'attenzione della Regione è ben evidenziata dagli obiettivi posti, come la mission di creare un sistema di trasporti pubblici capace di coniugare alti standard di base, come più volte ribadito dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, anche con il rinnovo del parco mezzi per il trasporto pubblico locale, in primis gli autobus, con il ricambio, già avviato, di oltre 1.100 veicoli", sottolinea in una nota di BolognaFiere e Mirumir, azienda di servizi specializzata nell'ideazione e nell'organizzazione di eventi fieristici, nazionali e internazionali.

L'Emilia-Romagna intende raggiungere il rinnovo pressoché integrale del parco bus, con nuovi mezzi meno inquinanti e intervenire, nel frattempo, sui treni regionali, per avere in tempi brevi una delle flotte più giovani d'Europa. Nell'ultimo biennio sono stati acquistati 165 autobus dalle aziende del trasporto pubblico regionale di cui gli ultimi 31, entrati in circolazione, alimentati a gnl, cioè a metano liquido. Entro il 2035 la Regione intende, inoltre, portare al 100% l'utilizzo di energie rinnovabili e raggiungere la neutralità carbonica prima del 2050.

eventQuando

my_locationDove