A Nocera Inferiore riqualificato sottopasso stazione

Interventi in collaborazione tra RFI e Comune

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Nuova riqualificazione per il sottopasso di Nocera Inferiore (provincia di Salerno) in Via Martinez y Cabrera. Una nuova pavimentazione e moderni rivestimenti alle pareti sono stati arricchiti da elementi artistici che rappresentano la storia del territorio, mentre l’illuminazione ad alta efficienza e un impianto di video-sorveglianza incrementano i livelli di sicurezza dei sottopassi, predisposti anche per l’installazione di servoscala. Gli interventi, realizzati da RFI - Rete ferroviaria italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato), hanno coinvolto i due passaggi sotterranei che nel centro urbano consentono di superare in sicurezza i binari della linea ferroviaria Napoli-Salerno. I lavori sono stati portati a termine in circa tre mesi con un impegno economico complessivo di 220 mila Euro. Le attività di riqualificazione hanno interessato anche il sottopasso di via Bosco Lucarelli e vedono la collaborazione tra Rete Ferroviaria Italiana e Comune di Nocera, sottoscritta in una convenzione tra le parti. In origine denominata "Nocera dei Pagani", la stazione locale rappresenta una delle strutture storiche della regione Campania, in quanto fu inaugurata il 18 maggio 1844 nell'ambito del prolungamento della Napoli-Portici. La convenzione per la costruzione di questa linea venne firmata nel 1836; con essa si concedeva all'ingegner Armando Giuseppe Bayard de la Vingtrie la concessione per la costruzione in quattro anni di una linea ferroviaria da Napoli a Nocera Inferiore con un ramo per Castellammare che si sarebbe staccato all'altezza di Torre Annunziata. È dotata di 5 binari passanti. È presente nella stazione anche un piccolo scalo merci, (che in passato era utilizzato soprattutto per la sosta dei suddetti treni ed era più grande) oggi utilizzato maggiormente per la sosta dei mezzi di manutenzione ferroviaria.