Gianfranco Battisti: "Fs sosterrà concretamente ripresa Italia"

Le parole dell'ad durante relazione annuale 2020

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Gianfranco Battisti, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato, ha commentato i dati di bilancio relativi alla compagnia che sono stati diffusi nel corso della giornata odierna, mercoledì 31 marzo 2021. Come sottolineato da Battisti, Fs punta a sostenere in maniera concreta la ripresa del Paese nella fase post-pandemia, in particolare tramite lo sviluppo continuo della mobilità multi-modale dei passeggeri e delle merci. Di certo gli scenari successivi all’emergenza sanitaria devono essere ancora approfonditi, però l’intenzione del Gruppo è quella di indirizzarli verso le esigenze di ogni singolo individuo. La mobilità auspicata da Battisti dovrà essere caratterizzata da diversi aggettivi: dovrà essere, infatti, sostenibile, ma anche sicura e focalizzata sull’eccellenza operativa, tenendo d’occhio le evoluzioni della tecnologia e rafforzando la presenza internazionale che è già in una fase storica importante. Secondo l’ad, poi, la crisi pandemica in corso sta diventando una discontinuità sempre più marcata dal punto di vista strategico ed operativo, ma anche una opportunità unica per dar vita ad un’esperienza aziendale nuova, frutto dell’esperienza maturata in questi mesi così complicati. 

Infine, Battisti ha voluto ricordare l’impegno di Ferrovie dello Stato Italiane nell’ambito del cosiddetto Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR): “Abbiamo istituito una task force finalizzata al governo delle azioni del Gruppo connesse al piano con l'obiettivo di coordinare il suo sviluppo, con riferimento ai progetti di cui Fs Italiane sarà soggetto responsabile, monitorandone l'avanzamento e la realizzazione. In tal modo verrà assicurato il costante allineamento con la struttura di governance definita a livello nazionale per la realizzazione del Piano stesso. Questa task force monitorerà gli aggiornamenti del Piano fino alla sua approvazione al fine di individuare i progetti di potenziale interesse per il Gruppo”. La relazione finanziaria annuale di Fs ha fatto emergere, in particolare, ricavi operativi a 10,8 miliardi di Euro, con un decremento complessivo di 1,6 miliardi di Euro (-12,8%), essenzialmente dovuto al Coronavirus.