info

trainLa Metro di Shenzhen diventa "espresso contro la povertà"

I treni usati per sostenere l'economia agricola

La povertà è purtroppo un dato di fatto in diverse parti del mondo e la pandemia da covid-19 non ha fatto altro che peggiorare la situazione. La Cina è stata la prima Nazione in cui l’emergenza sanitaria ha iniziato ad allargarsi a macchia d’olio e ora bisogna fare i conti con una situazione economica non proprio florida, nemmeno per quella che è un’economia in rampa di lancio. Proprio per questo motivo, si sta puntando sulla solidarietà con iniziative molto particolari. Uno dei treni utilizzati dalla metropolitana di Shenzhen è stato ribattezzato non a caso “espresso di soccorso alla povertà” e il motivo è semplice da immaginare. Nel convoglio in questione sono presenti spazi pubblicitari che reindirizzano a cibi e prodotti alimentari che provengono dalle aree più povere di varie province dell’ex impero celeste.

I passeggeri che salgono a bordo di questo treno, inoltre, hanno la possibilità di scansionare i codici QR presenti sulle immagini e ordinare online la merce, una compravendita che fa bene all’intera economia nazionale. L’ampio flusso di persone dovrebbe garantire un miglioramento della povertà di queste zone, tenendo conto del fatto che Shenzhen è una delle più importanti città asiatiche per quel che riguarda il prodotto interno lordo (nel 2019 la crescita annua ha sfiorato i 21 punti percentuali). La metropolitana di questa città risulta essere la sesta più grande del mondo, oltre che la quarta più estesa della Cina con 10 linee, 252 stazioni e oltre 382 chilometri.