info

trainattach_fileTrenitalia e Sitael costruiranno "Icutrain", l'innovativo treno-ospedale

Sarà equipaggiato con ambulatori e unità di terapia intensiva

La pandemia da coronavirus ha stravolto tutte le nostre esistenze, ma allo stesso tempo sta ispirando iniziative particolari e che meritano di essere approfondite, come ad esempio in ambito ferroviario. Ne è un chiaro esempio l’innovativo treno-ospedale che verrà costruito da diverse aziende che si sono aggiudicate il bando. Il convoglio si chiama “Icutrain”, sigla che sta a identificare l’Intensive Care Unit Train, un mezzo che verrà fabbricato da Sitael, società barese attiva nel settore della ricerca e sviluppo tecnologico anche aerospaziale, dalle aziende del Gruppo Angel, vale a dire Mermec, Eikontech e Brightcyde, e dal partner Skycomm. Inoltre, il progetto prevede anche il coinvolgimento di Trenitalia, la quale metterà a disposizione la carrozza che dovrà essere allestita in questo caso, senza dimenticare la partecipazione della Protezione Civile e del dipartimento della salute della Regione Puglia.

Ma cosa sarà esattamente Icutrain? Il treno in questione sarà equipaggiato con ambulatori moderni, unità di terapia intensiva, tecnologie di vario tipo e intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di rendere possibili le analisi mediche anche da remoto, tramite uno scambio di informazioni in tempo reale, oltre a uno standard di sicurezza molto alto. Il bando fa parte di un elenco di altri 130 che sono stati promossi nell’ambito dell’iniziativa dell’Esa, l’Agenzia spaziale europea. Il convoglio sarà ufficialmente operativo nel primo semestre del 2021 con un pronto intervento ospedaliero da posizionare più volte nei territori dell’Unione Europea.

photoPhotos