La Russia tenta l'invasione degli Usa a colpi di Uaz

Torna lo storico marchio di fuoristrada: la Taos Uaz Patriot da 23 mila Euro verrà costruita dall'italiana Bremach in California

Anas Anas

Un tempo era uno dei simboli dell'industria automobilistica dell'Unione sovietica. La Uaz, acronimo di Ul'janovskij Avtomobil'nyj Zavod (in italiano: Fabbrica Automobili di Ul'janovsk) è un marchio automobilistico fondato in Urss nel 1941. La sua immagine è legata al primo fuoristrada prodotto ad Ul'janovsk, nel 1954: la UAZ-69, diventata poi Uaz 469, fuoristrada dall'apparenza essenziale e tosta, che ha percorso (utilizzata dall'Armata Rossa) le strade più dure del globo, dalle gelide steppe siberiane ai torridi deserti africani, nelle missioni di guerra come in quelle di pace. Dopo il disfacimento dell'Unione Sovietica, la Uaz ha attraversato un periodo di crisi dovuto al passaggio dalla gestione dello stato ai privati, fino alla definitiva acquisizione da parte di Severstal Auto, la principale Corporation Automotive russa. Del 2005 è la Uaz Patriot, il moderno 4X4.

Era necessaria un po' di storia per capire cosa sta succedendo adesso negli Stati Uniti. Il marchio Uaz, infatti, ha deciso di sbarcare al di là dell'Oceano con al nuova Uaz Patriot che si chiamerà Taos Uaz Patriot. Immersa nel deserto del New Mexico settentrionale, nell’anno 2022, la città di Taos entrerà nel settore dell’auto con un veicolo che prende il nome della città. Volkswagen, infatti, che introdurrà nel 2022 nel mercato Usa la sua Taos, ha presentato la Taos in collaborazione con un produttore italiano di autocarri pesanti di nome Bremach con l’intenzione di utilizzare il nome del Patriot Uaz costruito in Russia.

Bremach non è un nome familiare, nemmeno in Italia. Ha dichiarato bancarotta nel 2018, ma la sua divisione americana è sopravvissuta in qualche modo e ha voluto collaborare con Uaz. Entrambe le società puntano sul mercato dei fuoristrada negli Stati Uniti, esordendo con due modelli, dimostrando l’accessibilità economica per tutti e la sua rinomata robustezza. La Uaz Patriot con i suoi 20 cm. di altezza da terra, un angolo di avvicinamento di 35 gradi e la capacità di guidare in 50 cm di acqua senza modifiche, è un robusto veicolo della vecchia scuola del 4x4.

Visivamente, la Patriot non è cambiata in modo significativo dalla sua introduzione nel 2005 e le modifiche apportate per il suo lancio nel mercato americano sono in gran parte limitate ai marchi specifici del mercato. Gli interni, sono costruiti con materiali molto più raffinato e lineare dal modello venduto all’estero ed è meglio equipaggiata. Dopotutto, si presenta come un SUV. La motorizzazione della Uaz Patriot Taos proviene da un quattro cilindri da 2,7 litri da 150 cavalli. Ha una trasmissione automatica a sei velocità di origine General Motors e un riduttore di velocità per superare le asperità più difficili in off road. Ruote da 18 pollici, rivestimenti in pelle, sedili anteriori e posteriori riscaldati, un touchscreen da sette pollici per il sistema di infotainment, oltre a un hotspot Wi-Fi in auto.

Un differenziale di bloccaggio posteriore elettronico fornito da Eaton, come optional. È prevista anche la versione a trasmissione manuale. Bremach sottolinea che la maggior parte dell’elettronica e dei sistemi di sicurezza del SUV sono forniti dalla casa Bosch. L’assemblaggio finale si svolgerà in una struttura situata vicino a Los Angeles, ma sembra che la maggior parte delle parti verrà importata dall’estero. Il costo della Taos Uaz si aggirerà attorno ai 23.000 Euro.