info

flightL'Enav vince un contratto da 2,2 milioni di dollari in Rwanda

Triplicato il fatturato da attività non regolamentate

L'Enav, la società che gestisce il traffico aereo in Italia, si è aggiudicata, attraverso la controllata Ids AirNav, specializzata nei sistemi di gestione delle informazioni aeronautiche, un contratto per la Rwanda Airports Company (Rac), il service provider per il controllo del traffico aereo nel paese africano. Il contratto da 2,2 milioni di dollari (quasi 1,9 milioni di euro) prevede fornitura, installazione e manutenzione dei sistemi di gestione delle comunicazioni aeronautiche chiamati Amhs, ossia Aeronautical message handling system, e delle informazioni aeronautiche Aim, Aeronautical information management. 

Grazie a questi due sistemi, la Rwanda airports company potrà gestire e pubblicare in maniera efficace tutti i dati statici e dinamici fondamentali per il controllo del traffico aereo, spiegano da Enav. L’implementazione di queste piattaforme, che saranno operative entro il primo semestre del 2021, consentirà al service provider del Ruanda di usare un sistema completo e di alta tecnologia e di diventare di fatto uno degli ansp, cioè uno dei fornitori di servizi di navigazione aerea, più all'avanguardia nel continente africano.

"Questa ulteriore commessa dimostra come il nostro impegno nell'espansione sui mercati esteri, che ci vede presenti in più di 100 paesi nel mondo, stia portando i risultati attesi. Rispetto ai primi sei mesi dell’anno scorso, il fatturato da attività non regolamentata è triplicato. L’eccellenza dei nostri servizi e prodotti rappresenta un pilastro su cui continuare a investire, nella consapevolezza che questa diversificazione aumenta il valore dell'Enav", sottolinea l’amministratore delegato dell'Enav, Paolo Simioni