Ferrovia Cuneo-Ventimiglia, riapre tratto Saint Dalmas-Breil

Dal prossimo 3 maggio più treni e nuovi bus

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Disco verde per la Saint Dalmas – Breil. Riapre infatti, il 3 maggio 2021, il tratto della linea Cuneo – Ventimiglia dopo gli interventi all’infrastruttura ferroviaria in Italia e in Francia rispettivamente del Gruppo FS attraverso Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e di SNCF. tramite Réseau ferré de France (RFF). Interventi necessari dopo i danni causati dal maltempo che ha interessato la zona nell’ottobre 2020. La riapertura permetterà il prolungamento degli attuali collegamenti Trenitalia Cuneo-Saint Dalmas fino alla stazione di Breil. Su richiesta della Regione Piemonte infatti saranno quattro i regionali di Trenitalia prolungati: 22955 Fossano (7:25) - Breil Sur Roya (10.01); 22956 Breil Sur Roya (11:17) - Cuneo (13:19); 22959 Cuneo (14:41) - Breil Sur Roya (16.48) e 22964 Breil Sur Roya (19:14) - Cuneo (21:19). Sempre dal 3 maggio Trenitalia, in accordo con la Regione Piemonte, attiverà quattro collegamenti bus nella tratta Breil-Ventimiglia con fermate a Olivetta, Airole e Bevera. Gli autobus diretti in Liguria partiranno da Breil Sur Roya alle 10:16 e alle 17:03 per arrivare a Ventimiglia rispettivamente alle 11:02 e 17:49; da Ventimiglia la partenza è programmata alle 10:16 e 18:13 con arrivo a Breil alle 11:02 e 18:59.

C’è anche una curiosità: la linea Cuneo Ventimiglia, lo scorso 10 febbraio 2021, è stata premiata dal Fondo Ambiente Italiano (FAI). La Ferrovia delle Meraviglie è risultata prima nel censimento I luoghi del cuore, giunto alla decima edizione. La ferrovia Cuneo-Ventimiglia o linea del Tenda è una linea ferroviaria internazionale che collega Cuneo a Ventimiglia attraversando un tratto di territorio francese compreso tra due tratte in territorio italiano. Questa singolare circostanza è dovuta al fatto che, all'epoca della progettazione della linea, il tracciato si trovava interamente in Italia, ed alcune località attraversate furono cedute alla Francia negli anni successivi: Nizza e parte della Val Roya nel 1860, Briga e Tenda dopo la seconda guerra mondiale nel 1947. A Breil-sur-Roya si dirama una linea per Nizza, che corre interamente in territorio francese.