Puglia, si punta a valorizzazione linea Gioia del Colle-Rocchetta Sant'Antonio

Insieme ad altre linee ferroviarie storiche

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

"La nostra regione possiede dei percorsi ad alto potenziale turistico, come la CrircumMarPiccolo, il tronco ferroviario Gallipoli - Gallipoli Porto, la tratta San Severo - San Nicandro Garganico (via San Marco in Lamis) e la linea ferroviaria Rocchetta Sant’Antonio - Gioia del Colle, che hanno bisogno di essere tutelati e valorizzati. Ritengo per questo importante che il Consiglio regionale elabori proposte per trasformare questi tratti, oggi purtroppo in stato di abbandono, in opportunità per lo sviluppo turistico, paesaggistico e naturalistico dei territori. Una volontà condivisa oggi in Commissione da tutti i consiglieri, al di là dell’appartenenza politica, per cui sentiremo presto in audizione anche l’assessore al Turismo Massimo Bray". Lo dichiara la consigliera regionale del M5S Antonella Laricchia a margine delle audizioni in Commissione Trasporti sulla valorizzazione della linea ferroviaria dismessa Rocchetta Sant’Antonio - Gioia del Colle. "La Rocchetta Sant’Antonio – Gioia del Colle - continua Laricchia - è tra le linee ferroviarie più antiche d'Italia, lunga 140 chilometri, e si sviluppa per un lungo tratto, a ridosso del ‘costone’ dell’altopiano murgiano, alle porte del Parco nazionale dell’Alta Murgia, attraversando siti di rilevanza culturale, naturalistica e turistica. Se adeguatamente valorizzata, può contribuire a sviluppare il potenziale turistico dei territori che attraversa, promuovendo al tempo stesso modelli di mobilità sostenibile e potenziando l’offerta di nuovi itinerari turistici. Basti pensare che la ‘Transiberiana d’Italia’ in Abruzzo sviluppa circa 80 treni annuali con 400 viaggiatori a bordo e ha una ricaduta di 6 milioni di Euro l’anno grazie all’indotto turistico, con margini di crescita altissimi. Nel piano strategico del turismo approvato dalla Giunta nel 2017 era presente la valorizzazione della tratta Rocchetta Sant’Antonio - Gioia del Colle e l’assessorato ha inviato una nota al Ministero per chiedere la valorizzazione di quella e altre linee. Chiederemo all’assessore Bray di capire a che punto sono quelle richieste e quali siano gli interventi già messi in atto e quelli previsti per le linee ferroviarie storiche della nostra regione. Con il Recovery Plan che finanzierà i progetti cantierabili, si libereranno le risorse ordinarie che potranno essere impiegate per questo tipo di interventi".