Torino, ok a variante piano regolatore per stazione SFM 5 San Paolo

Ora passerà al vaglio del Consiglio Comunale

In una delle ultime sedute della Giunta comunale di Torino, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Antonino Iaria, è stata approvata la delibera di Variante al PRG sulla nuova stazione SFM 5 San Paolo. “La modifica al Piano Regolatore per la stazione San Paolo – ha sottolineato l’assessore Iaria – è pronta per passare in consiglio, mentre a breve sarà aperto un tavolo di confronto con il Comune di Grugliasco, città metropolitana e Comune di Torino. Quella sarà l’occasione per discutere e risolvere delle criticità emerse a riguardo della stazione Quaglia le Gru, consci del fatto che il trasporto pubblico di massa è una priorità della nostra amministrazione“ La delibera passerà all’esame e all’approvazione del Consiglio Comunale in una delle prossime sedute. Lo scorso mese di marzo, proprio l’assessore Iaria aveva risposto ad una interrogazione in merito ai tempi di realizzazione della modifica al Piano Regolatore per la collocazione della stazione. In quel caso, si era precisato come la variante sarebbe stata al vaglio del Consiglio Comunale entro due mesi, dunque il mese di maggio ancora in corso, mentre nel 2024 dovrebbe entrare il servizio la linea SFM5. A gennaio, invece, c’era stata la convocazione della conferenza dei servizi La metropolitana di Torino è un sistema di trasporto pubblico di massa dotato di sistema automatico VAL. Inaugurata nel 2006, in occasione dei XX Giochi olimpici invernali, è gestita dal Gruppo Torinese Trasporti. La linea 5 è nata nel 1982 come linea di metropolitana leggera, ma è sempre stata gestita con bus. L'originale percorso prevedeva un tragitto da piazza Solferino a Beinasco, in seguito il percorso è stato prolungato sino ad Orbassano e dal gennaio 2006 il capolinea nord fu spostato in piazza Arbarello.