Il Treno di Dante, dal 26 giugno il convoglio che celebra il poeta

In occasione dei 700 anni dalla morte

Il 2021 è l’anno di Dante Alighieri: esattamente 700 anni fa, infatti, moriva il sommo poeta, autore dell’immortale Divina Commedia e gli eventi per celebrarlo in tutta Italia sono numerosi. Tra questi c’è anche il treno dantesco, un convoglio ferroviario storico che è stato messo a disposizione da Fondazione FS e che mette in collegamento le due città dello stesso Dante, Firenze e Ravenna. L’itinerario è molto particolare ed all’inaugurazione mancano davvero pochi giorni, visto che è in programma per il prossimo 26 giugno. Ma quali stazioni verranno toccate da questo mezzo tanto speciale? L’itinerario parte da Firenze e arriva a Ravenna con quattro fermate intermedie sia all’andata che al ritorno: Borgo San Lorenzo e Marradi (in territorio toscano), Brisighella e Faenza (in territorio romagnolo). Il debutto "simbolico" avverrà ancora prima con passeggeri d’eccezione.

In effetti, il 6 giugno questo treno partirà da Firenze con a bordo il celebre direttore d’orchestra Riccardo Muti, chiamato a dirigere il complesso strumentale "Luigi Cherubini" durante la riapertura del teatro accademico degli Animosi a Marradi, in provincia di Firenze. Il progetto del treno di Dante è stato voluto con grande forza da più parti. Il finanziamento economico ammonta a 420 mila Euro, vale a dire le risorse regionali, senza dimenticare il contributo e lo sviluppo di Apt Servizi insieme a Toscana Promozione Turistica. Andrea Corsini, assessore regionale dell’Emilia Romagna al Turismo, ha così commentato l’iniziativa: "Salire su questo treno significa fare un’esperienza unica, un vero e proprio salto in un’epoca lontana sette secoli che attraversa borghi e paesaggi ancora così pieni della presenza di Dante Alighieri. Un progetto sperimentale di cultura e bellezza naturalistica, un viaggio lento lungo i binari della storica ferrovia Faentina, che parte dai borghi del Mugello e a arriva alle stelle di Ravenna attraversando località stupende come Marradi, Brisighella, Faenza dove il sommo poeta ha viaggiato e trovato ispirazione per scrivere quei canti straordinari che tutto il mondo conosce e apprezza".

Quando

Dove