Moby e Cin, cosa succede dopo il concordato in continuità?

I collegamenti sono garantiti così come la continuità aziendale. Dai conti scompariranno 486 milioni di Euro di debiti, ma qualcuno ci rimette

Possiedi già un account?

Registrati per accedere gratuitamente nelle successive 24 ore a tutti i contenuti prodotti o Accedi impiegando le tue credenziali personali

Il Tribunale di Milano, ieri, ha ammesso Moby S.p.A. e Compagnia italiana navigazione, alias Tirrenia, al concordato in continuità, scongiurando così il fallimento del gruppo guidato da Vincenzo Onorato che conta oltre 5 mila dipendenti. A un anno dall’avvio della procedura per le due aziende principali della holding, entrambi i piani presentati hanno ottenuto il via libera dal collegio giudicante mil...

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel