Bergamo: buoni viaggio per taxi e noleggio con conducente

Una nuova misura per sostenere il settore

Con l’obiettivo di sostenere la ripresa del settore taxi e noleggio con conducente (Ncc), e di agevolare i cittadini che hanno più bisogno in una fase caratterizzata ancora da misure di contenimento anti Covid nel trasporto pubblico, il Comune di Bergamo ha pubblicato un bando per l’erogazione di buoni viaggio del valore complessivo di 250 Euro l’uno spendibili esclusivamente per corse con taxi o Ncc.

Anas Anas

"Abbiamo messo in campo questa nuova iniziativa che, in continuità con quella di marzo 2021, si pone il duplice obiettivo di valorizzare un servizio complementare al trasporto pubblico locale così importante per la mobilità dei cittadini, e di porre attenzione, in questo periodo ancora difficile, alle necessità di coloro che necessitano di maggiore tutela anche negli spostamenti" dichiara l’assessore alle Politiche sociali Marcella Messina. "Nelle 150 telefonate circa ricevute da marzo a fine giugno 2021, la quasi totalità delle richieste ha riguardato persone anziane che necessitavano aiuto per esigenze di tipo sanitario legate, per esempio, a visite mediche spesso indispensabili che sono state eseguite grazie al nostro contributo e aiuto. Siamo contenti quindi di poter offrire una nuova possibilità ulteriormente semplificata nella procedura che prevede la compilazione online della domanda e l’erogazione al beneficiario di una carta prepagata".

Beneficiari dell’agevolazione sono cittadini Italiani, o dell’Unione Europea o cittadini stranieri non appartenente all’Unione Europea con titolo di soggiorno in corso di validità o in fase di rinnovo, residenti a Bergamo che rientrino in una delle seguenti categorie:

Il buono viaggio, non cedibile, potrà essere utilizzato per la copertura del 50% del costo di corse effettuate in taxi/Ncc, per un importo comunque non superiore a Euro 20 per ciascun viaggio. Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione tramite carta prepagata Soldo che dovrà essere utilizzato entro il 31 dicembre 2021.