Press
Agency

Comune Venezia stanzia 1,5 milioni per messa in sicurezza viabilità terraferma

Si tratta di lavori di carattere puntuale e soprattutto emergenziale

La Giunta comunale di Venezia, riunita nei giorni scorsi in conferenza telematica, ha approvato su proposta dell’assessore alla Viabilità ed alle Infrastrutture stradali, Renato Boraso, il progetto di fattibilità tecnico economica comprensivo di quello definitivo riguardante tutta la superficie viabile pubblica della terraferma veneziana: carrabile, ciclabile e pedonale. 

“Con questa delibera stanziamo 1,5 milioni di Euro per assicurare interventi funzionali al ripristino della viabilità cittadina - spiega Boraso. Si tratta di lavori di carattere puntuale e soprattutto emergenziale. Inoltre sono previsti il monitoraggio periodico della viabilità e delle opere d’arte, i sopralluoghi per la verifica di ammaloramenti stradali, la pulizia e manutenzione delle fontane e l'agibilità invernale delle strade attraverso un Piano che prevede lo spargimento sale e lo spazzamento della neve. Poi ancora la posa di presidi di pubblica incolumità necessari per lo svolgimento di manifestazioni comunali -aggiunge l'assessore- interventi programmati di manutenzione ordinaria su strade e segnaletica e quanto serve alla tempestiva gestione della viabilità. È una delibera fondamentale per garantire la piena sicurezza delle nostre strade, che ci consentirà di ottenere uno stanziamento per risolvere in modo rapido problematiche che potrebbero rivelarsi pregiudizievoli della pubblica incolumità”. 

Proprio in questi giorni, il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha accolto con “soddisfazione” la decisione dell’Unesco di non iscrivere la città lagunare tra i siti patrimonio dell’umanità in pericolo grazie al divieto del passaggio delle grandi navi sul Canale di San Marco e sul Canale della Giudecca. Come sottolineato dal titolare del dicastero di Piazzale di Porta Pia, “Per tutelare Venezia e la sua laguna non è stato soltanto decretato il blocco al passaggio delle grandi navi, ma si sta provvedendo al completamento del Mose, alla realizzazione delle opere di mitigazione ambientale, al miglioramento delle condizioni del porto di Marghera, allo sviluppo della mobilità sostenibile e veloce”.

Collegate

Venezia. Giovannini: "Bene decisione Unesco"

"Politica del Governo non solo per stop a grandi navi ma orientata ad interventi di sistema"

Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, accoglie con “soddisfazione” la decisione dell’Unesco di non iscrivere Venezia tra i siti patrimonio dell’umanità in perico... segue

Simili

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue

Carabinieri su controlli green pass Covid-19 sui bus di linea

Carabinieri Nas contestano 21 irregolarità

La recente introduzione delle disposizioni previste dal Dl n. 111 del 6 agosto 2021 ha previsto l’estensione del possesso obbligatorio della certificazione verde covid-19 ("Green Pass") per l’accesso anc... segue

Trasporto urbano sostenibile al centro Settimana europea mobilità

Circa tremila città partecipano in tutto il continente

Circa 3.000 città di tutta Europa partecipano alla Settimana europea della mobilità di quest'anno che, iniziata ieri, durerà fino a mercoledì 22 settembre. La campagna 2021, il cui tema è "Sicuri ed i... segue