Press
Agency

Nasce la mega ferrovia tra Canada, Usa e Messico

Canadian Pacific è il primo collegamento diretto (da 32.000 km) per trasporto merci fra le tre nazioni

Nasce il primo collegamento diretto tra Canada, Usa e Messico. Rotaie che corrono per ventimila miglia, pari 32.000 km, e che attraversano tre nazioni. L'operazione miliardaria riguarda Canadian Pacific railway, la ferrovia transcontinentale che opera in Canada e negli Stati Uniti con collegamenti diretti ai principali porti delle coste occidentali e orientali. A realizzarla è Kcs, Kansas city Ssouthern, holding dei trasporti, con investimenti ferroviari negli Usa, in Messico e a Panama. Dalla fusione con Canadian Pacific Railway è nato un network che impiega ventimila addetti e, come ha diffuso l'agenzia Reuters, potrà generare un fatturato annuale di circa 7,4 miliardi di Euro.

La nuova ferrovia favorirà le aziende che decidono di spostare parte della loro produzione più vicino ai loro mercati finali in Nord America. Si tratta di una piccola rivoluzione per il trasporto merci. Canadian Pacific prevede che i nuovi collegamenti toglieranno camion dalle affollate autostrade Usa, riducendo emissioni e necessità di investimenti infrastrutturali pubblici. Un treno può tenere più di 300 camion lontani dalle strade e produrre il 75% in meno di emissioni di gas serra.

"II nostro percorso verso questo accordo storico rafforza la nostra convinzione in questa partnership - spiega Keith Creel, presidente e ad di Canadian Pacific - Questa operazione crea la prima rotaia Usa-Messico-Canada con nuove offerte di trasporto in un mercato notevolmente cresciuto ed esteso, nuove opzioni competitive per sostenere la crescita economica del Nord America. Non mi aspetto problemi normativi per l'approvazione dell'accordo".

I problemi nomativi a cui fa riferimento Creel sono quelli che hanno già rallentato il progetto. La cosa sembrava fatta già la primavera scorsa, quando Canadian Pacific Railway e Kansas City Southern avevano annunciato la fusione. Un affare da quasi 25,5 miliardi di euro tra due big della borsa Usa che però ha suscitato la competizione. Sull'iniziativa, infati, era intervenuta la compagnia ferroviaria nordamericana Canadian National Railway che aveva rilanciato corteggiando Kansas City Southern con un'offerta superiore. Offerta che però non è stata in grado di rispettare. Per questo, mercoledì scorso, è stata Canadian Pacific Railway a concludere un accordo per rilevare Kansas City Southern: un'operazione da 23 miliardi di euro che, come riportato dal Wall Street Journal, se completata sarà una delle maggiori fusioni degli ultimi vent'anni.

"Siamo lieti di collaborare con Canadian Pacific Railway per creare una ferrovia in grado di competere sul mercato. E una sinergia interessante per diventare parte di un'impresa veramente nordamericana", sottolinea Patrick J. Ottensmeyer, presidente e ad di Kansas City Southern.

Suggerite

Nuovo collegamento Hupac tra Monaco e Brescia

Tre viaggi di andata e ritorno alla settimana

Nuovo collegamento merci tra Monaco e Montirone, località vicino Brescia. Grazie al nuovo treno shuttle della Hupac, saranno possibili tre inedite connessioni tra l'Italia e la Germania, con tre viaggi... segue

Como, studenti e docenti in ritardo per via dei servizi ferroviari

Le opinioni dei dirigenti di alcuni istituti

I disservizi causati dai ritardi dei treni si riversano sugli studenti. Questo è quello che succede a Como, dove le difficoltà per chi si affida a questo mezzo di trasporto sono all'ordine del giorno. S... segue

Convegno Imprese spedizioni: valore aggiunto per sicurezza agroalimentare

Promosso dalle associazioni del settore della logistica

L’Associazione siciliana operatori spedizionieri e logistica (Associazione Territoriale siciliana aderente a Fedespedi) organizza in collaborazione con Fedespedi e Confetra Sicilia il convegno dal titolo "... segue