Press
Agency

Alta velocità, in Cilento pronti a scioperare

Proclamato lo stato di agitazione permanente

Previsto uno sciopero a Sapri, Cilento, per il prossimo 23 ottobre a causa dell'esclusione del territorio dall'Alta velocità. Una manifestazione che arriva dopo un'assemblea pubblica tenutasi domenica 10 ottobre nell'aula consiliare del Comune di Sapri.

Un evento che segue le proteste già viste nel corso della scorsa estate, e che ha visto l'incontro dei rappresenti comunali di Caselle in Pittari Giampiero Nuzzo, il neo eletto sindaco di Vibonati Manuel Borrelli e il consiglieri di Ispani Consolato Caccamo. Assenti i rappresentanti politici regionali e locali. "Noi come comitato ci siamo rivolti a tutti gli esponenti politici locali e regionali. A questo punto un appuntamento al Ministero penso ci sia dovuto. Se sarà necessario con una delegazione di cittadini provenienti da tutti i Comuni interessati, ci recheremo sotto i palazzi romani per rivendicare le nostre istanze. Adesso il primo obiettivo è la manifestazione del 23. Se non dovessimo avere anche in quel caso nessuna risposta andremo avanti con le azioni che abbiamo deciso di mettere in campo", ha dichiarato il segretario Emanuele Vita.

Proclamato inoltre lo stato di agitazione permanente, che si dilungherà fin quando il ministero dei Trasporti non interverrà sulla questione. "Il progetto di Rfi sta proseguendo, è necessario dunque che venga alzato il livello della battaglia politica perché le iniziative messe in campo fino ad oggi non hanno dato I propri frutti", ha commentato il primo cittadino Borrelli. "È una battaglia che si può vincere e perdere, ma dobbiamo combatterla per dignità perché questo territorio non può essere scippato di un suo valore enorme nel silenzio più totale", ha invece dichiarato Giuseppe del Medico, capogruppo di Sapridemocratica.

La manifestazione prevista per il 23 ottobre, organizzata dal comitato civico 1987 di Sapri, coinvolgerà l'intero Golfo di Policastro, e punta a ribadire le volontà dell'intero territorio che non vuole essere escluso da questa importante infrastruttura. In merito all'assenza delle rappresentanze politiche nell'assemblea, il sindaco di Caselle ha così commentato: "Si è certificata la sconfitta della politica nella sua accezione e rappresentanza più ampia. I rappresentanti regionali e nazionali debbono dirci se intendono abbracciare la nostra battaglia".

Quando

Dove

Suggerite

Nuovo collegamento Hupac tra Monaco e Brescia

Tre viaggi di andata e ritorno alla settimana

Nuovo collegamento merci tra Monaco e Montirone, località vicino Brescia. Grazie al nuovo treno shuttle della Hupac, saranno possibili tre inedite connessioni tra l'Italia e la Germania, con tre viaggi... segue

Como, studenti e docenti in ritardo per via dei servizi ferroviari

Le opinioni dei dirigenti di alcuni istituti

I disservizi causati dai ritardi dei treni si riversano sugli studenti. Questo è quello che succede a Como, dove le difficoltà per chi si affida a questo mezzo di trasporto sono all'ordine del giorno. S... segue

Convegno Imprese spedizioni: valore aggiunto per sicurezza agroalimentare

Promosso dalle associazioni del settore della logistica

L’Associazione siciliana operatori spedizionieri e logistica (Associazione Territoriale siciliana aderente a Fedespedi) organizza in collaborazione con Fedespedi e Confetra Sicilia il convegno dal titolo "... segue