Press
Agency

Emilia Romagna, pendolari tra ritardi e cancellazioni treni

Corsini: "Avvertiti vertici Trenitalia, pronto a far scattare penali"

"Una situazione inaccettabile", ha sentenziato Andrea Corsini, assessore a Mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo e commercio dell'Emilia Romagna, sui disservizi causati da Trenitalia alla linee ferroviarie regionali.

"Troppi ritardi e disservizi sulle linee più utilizzate dai pendolari, proprio in una fase delicata nella quale dobbiamo essere tutti impegnati al massimo per garantire la piena ripartenza delle attività dopo l'emergenza sanitaria", ha continuato. Un'accusa arrivata a seguito dei ritardi e delle cancellazioni di lunedì 11 ottobre verificatesi sulle tratte Reggio-Guastalla, Carpi-Soliera, Rimini-Santarcangelo e Prato-Vernio Vaiano. L'assessore ha assicurato l'impegno che la Regione sta investendo per assicurare trasporti ed infrastrutture adeguate e moderne, "dall'elettrificazione all'introduzione del sistema controllo marcia treno su tutte le linee regionali, per sostituire i convogli facendo della nostra flotta la più giovane in Italia. Ora mi aspetto da tutti i gestori, da Trenitalia a Rfi, il massimo sforzo per adeguare il servizio ed evitare che il viaggio per andare al lavoro o a scuola, si trasformi in una via crucis per tanti nostri cittadini che ogni giorno scelgono il treno come mezzo di trasporto.

A fargli eco anche i consiglieri Pd e M5S in Regione, Andrea Costa e Silvia Piccinini: "Crediamo che Trenitalia debba essere chiamata a risponderne al più presto". Corsini ha poi continuato sottolineando gli sforzi che la Regione sta compiendo per facilitare, e perseguire, la transizione ecologica per arrivare alla decabonizzazione entro il 2050, in linea col patto per il lavoro e per il clima. "Per raggiungere questo risultato occorre la collaborazione di tutti, a partire da chi ha la responsabilità, garantendo puntualità ed efficienza, di rendere il treno un mezzo pubblico davvero competitivo a quello privato".

Rispetto agli episodi di lunedì, ritenuti inaccettabili, il responsabile ha concluso: "Non va affatto bene e ho già contattato i vertici di Trenitalia per avvisarli che sono pronto a far scattare le penali previste dal contratto di servizio se nelle prossime ore non sarà riportata a regime la funzionalità dei trasporti su ferro".

Suggerite

Nuovo collegamento Hupac tra Monaco e Brescia

Tre viaggi di andata e ritorno alla settimana

Nuovo collegamento merci tra Monaco e Montirone, località vicino Brescia. Grazie al nuovo treno shuttle della Hupac, saranno possibili tre inedite connessioni tra l'Italia e la Germania, con tre viaggi... segue

Como, studenti e docenti in ritardo per via dei servizi ferroviari

Le opinioni dei dirigenti di alcuni istituti

I disservizi causati dai ritardi dei treni si riversano sugli studenti. Questo è quello che succede a Como, dove le difficoltà per chi si affida a questo mezzo di trasporto sono all'ordine del giorno. S... segue

Convegno Imprese spedizioni: valore aggiunto per sicurezza agroalimentare

Promosso dalle associazioni del settore della logistica

L’Associazione siciliana operatori spedizionieri e logistica (Associazione Territoriale siciliana aderente a Fedespedi) organizza in collaborazione con Fedespedi e Confetra Sicilia il convegno dal titolo "... segue