info

cancel

directions_carLa rivoluzione elettrica bussa alle porte del trasporto

L'impennata delle consegne a domicilio favorisce la domanda di furgoni elettrici

Tra i tanti cambiamenti a cui costringe l'emergenza coronavirus, ecco comparire l'esplosione del fenomeno delle consegne a domicilio. Una nuova deriva che impone cambiamenti anche nel settore dei mezzi di trasporto di rider e fattorini. È evidente, insomma, come stia nascendo la necessità di avere consegne a emissioni zero con una nuova gamma di veicoli elettrici per evitare di peggiorare ulteriormente l'ambiente. Almeno questa è la fotografia che viene fuori dalla nuova ricerca LeasePlan dal titolo emblematico: "Perché è il momento di passare a una flotta di e-lcv", cioè di veicoli commerciali leggeri elettrici.

Dallo studio emerge che l'aumento di rigorose zone a basse emissioni (LEZs) nelle città di tutta Europa sta rafforzando la domanda di veicoli elettrici per le consegne. Una tendenza, questa, rafforzata dagli sforzi per ridurre l'impronta di carbonio tra gli operatori delle flotte aziendali e del settore pubblico. Anche le case costruttrici stanno iniziando a introdurre una nuova gamma di veicoli elettrici di medie e grandi dimensioni (un esempio è la Mercedes con eVito ed eSprinter): questo dopo che alcune nuove ricerche dimostrano che le aziende impegnate nei servizi di consegna dell'ultimo miglio danno la priorità al volume di carico possibile rispetto al carico utile.

La rivoluzione insomma è alle porte, perché fra l'altro la maggior parte dei nuovi veicoli elettrici ha un'autonomia di circa 160 km, e alcuni produttori sostengono addirittura che i loro veicoli più recenti possono raggiungere un'autonomia fino a 270 km.

"Ora più che mai le persone si affidano ai servizi di consegna entro 24 ore: questo sta portando a un enorme aumento del traffico di consegne nei centri urbani. I veicoli elettrici per le consegne sono un ottimo modo per soddisfare questa crescente domanda di shopping online e servizi di spedizione, senza sacrificare la qualità dell'aria nelle nostre città - spiega Tex Gunning, ceo di LeasePlan - La nostra ricerca - prosegue Gunning - mostra che ora sta per entrare sul mercato un'intera gamma di veicoli elettrici di nuova generazione che potrebbero trasformare la mobilità commerciale urbana. In parole povere: non ci sono scuse per non sostituire il vostro furgone bianco con un furgone verde e rendere le consegne a zero emissioni la nuova normalità".