info

cancel

directions_carFirmato l'accordo tra Ardian e A2A per l'idrogeno verde nel meridione

L'obiettivo è individuare un impianto pilota da sviluppare

Ardian, società privata di investimenti a livello mondiale, attraverso Ems-Energy Management Services, la sua piattaforma italiana per le fonti energetiche rinnovabili e innovative, e A2A, la più grande multiutility italiana, hanno annunciato oggi di aver firmato un memorandum of understanding per una cooperazione relativa allo sviluppo dell’utilizzo dell’idrogeno verde. In particolare l’accordo avrà l’obiettivo di identificare potenziali aree di collaborazione per la produzione di idrogeno verde da fonti rinnovabili. L'obiettivo dell'accordo è selezionare i siti più adatti dove sia più conveniente un’integrazione tra impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili esistenti o pianificate e unità di produzione di idrogeno: verranno valutate diverse configurazioni di impianto per un utilizzo importante dell’idrogeno verde, in modo da individuare un impianto pilota vero e proprio che entrambe le parti potranno decidere di sviluppare nella successiva fase della partnership.

"Questa collaborazione è un’occasione importante per studiare le potenzialità dell’idrogeno verde e per sviluppare modelli di business che coniughino la sostenibilità ambientale della produzione rinnovabile, con le imprescindibili caratteristiche di flessibilità e programmabilità necessarie al funzionamento ottimale della rete elettrica nazionale. Un altro tassello strategico per favorire il processo di decarbonizzazione dei consumi in cui A2A è impegnata", spiega Renato Mazzoncini, amministratore delegato A2A.

"L'accordo con A2A è una grande opportunità per consolidare la strategia di Ardian nel settore e promuovere l'integrazione tra la produzione di idrogeno verde e le energie rinnovabili, soprattutto nel sud Italia dove Ardian è presente dal 2007 con diversi parchi eolici. Ardian gestisce a livello globale circa 5GW di asset rinnovabili e ha una presenza storica in Italia con oltre 500 mw di capacità installata. Il nostro commitment verso gli investimenti sostenibili in infrastrutture energetiche rinnovabili è molto forte e l'idrogeno verde è una parte importante della sua strategia pienamente allineata con gli obiettivi dell'UE in materia di cambiamento climatico. Ardian ha l’ambizione di diventare investitore di riferimento nell’idrogeno verde e continuerà a contribuire, insieme all'elettricità rinnovabile, al raggiungimento di un’economia globale a zero emissioni di carbonio entro il 2050", sottolinea Mathias Burghardt, head of Ardian infrastructure.

Ardian è una società privata di investimenti, con asset per 100 miliardi di dollari in gestione o in consulenza in Europa, America e Asia. La maggior parte delle quote della società è detenuta dai suoi stessi lavoratori: ha una rete globale con oltre 700 dipendenti in quindici sedi in Europa (Francoforte, Jersey, Londra, Lussemburgo, Madrid, Milano, Parigi e Zurigo), America (New York, San Francisco e Santiago) e Asia (Pechino, Singapore, Tokyo e Seoul). Gestisce fondi per conto di circa 1.000 clienti su cinque settori di investimento: fondo di fondi, fondi diretti, infrastrutture, immobiliare e debito privato.

Il gruppo A2A è la più grande multiutility italiana con più di 12.000 dipendenti. Quotato in Borsa a Piazza Affari, il gruppo guidato dal presidente Marco Emilio Angelo Patuano e dall'ad Renato Mazzoncini, è specializzato nel settore ambientale lungo tutta la catena del valore della gestione dei rifiuti, dalla raccolta al recupero di materia ed energia. Secondo operatore in Italia per capacità installata A2A gestisce inoltre la generazione, la vendita e la distribuzione di energia elettrica e gas, il teleriscaldamento, la mobilità elettrica, l’illuminazione pubblica e il servizio idrico integrato.