info

cancel

directions_boatFriuli, Repubblica Ceca interessata alla nautica di Monfalcone

Fincantieri e Monte Carlo Yachts in prima linea

Fincantieri

Il Friuli Venezia Giulia e in particolare la città di Monfalcone si sono tinte per un giorno dei colori bianco, blu e rosso, gli stessi della bandiera della Repubblica Ceca. Il Paese dell’Est Europa, infatti, sta dimostrando un certo gradimento nei confronti del settore nautico locale, tanto è vero che è stato organizzata online una missione istituzionale congiunta. Di cosa si è trattato? L’argomento viene considerato fondamentale per lo sviluppo di entrambe le parti, visto che gli investitori cechi vorrebbero potenziare le collaborazioni ed entrare a far parte della Strategia di specializzazione intelligente (S3) promossa dalla Commissione europea per l'innovazione dei sistemi produttivi e la contestuale valorizzazione del sistema scientifico in un'ottica di reciproca sinergia. Alla videoconferenza ha partecipato, tra gli altri, Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle attività produttive e al turismo.

L’attenzione è stata focalizzata proprio su due aziende che vogliono far diventare Monfalcone (provincia di Gorizia) uno dei loro centri nevralgici. Si sta parlando di Fincantieri e Monte Carlo Yacht, le quali potrebbero beneficiare del ruolo dell’Agenzia Lavoro & Sviluppo Impresa del Friuli Venezia Giulia. Quest’ultima si occupa dell’accoglienza e dell’assistenza degli investitori di nazionalità straniera che vogliono approdare in territorio friulano, rendendo più snella e flessibile l’opportunità (soprattutto in termini di agevolazioni dal punto di vista legislativo). L’assessore si è detto fiducioso sul proseguo della collaborazione ceco-friulana, magari allargandola ad altri comparti produttivi. Proprio in queste ultime ore, Bini è stato protagonista di un ordine del giorno per evitare che l'Iva sulle marine nautiche regionali passi dal 10 al 22%, visto che non sono ricompresi nel Decreto "Agosto" di pochi mesi fa.