Press
Agency

Il caro-biglietti non spaventa gli statunitensi

Domanda di viaggi in costante aumento nonostante l'impennata dei prezzi

Negli Stati Uniti la domanda di viaggi in aereo è in deciso aumento, ma i prezzi dei viaggi sono aumentati del 18,6%. È quanto registrato nel mese di aprile 2022 dal governo. Si tratta del più grande tasso di incremento del costo dei biglietti dal 1963 e segue il balzo del 10,7% segnato a marzo 2022. Un aumento che da solo rappresenta un quarto dell'inflazione complessiva mensile negli Stati Uniti.

Oggi i prezzi dei viaggi aerei sono i più alti dall'estate del 2015. A determinare questa situazione è soprattutto il rincaro dei costi per l'acquisto di carburante, oltre che l'allentamento delle restrizioni pandemiche e la tradizionale impennata della richiesta di viaggi in estate. Molte compagnie hanno trasferito i costi operativi più elevati sui consumatori.

I dati del Transportation Security Administration (Tsa) mostrano che i passeggeri giornalieri oscillavano tra i 2 milioni ed i 2,2 milioni ad aprile. Poco sotto i 2,6 milioni registrati durante le festività natalizie. I dati di aprile sono solo leggermente inferiori al volume di movimenti mostrati nello stesso mese del 2019, segnalando che il settore si è quasi completamente ripreso.

Suggerite

Il piano anti-crisi di Boeing

L'industria potrebbe aver bisogno di investire 10 miliardi per gestire le sfide attuali

Dopo il recente annuncio dei risultati negativi nel primo trimestre 2022 e lo spostamento del quartier generale da Chicago ad Arlington, Boeing continua a collezionare nuove accuse riguardo i ritardi nelle... segue

La space economy in Italia vale 26,3 miliardi di Euro

La sfida è quella di trasformare un settore di nicchia in volano economico per il Paese

La space economy tecnologica in Italia vale 26,3 miliardi di Euro. Si tratta di una cifra quadruplicata nel giro di 5 anni. Intanto, gli investimenti in venture capital sono triplicati in un anno, raggiungendo... segue

Colombiagate: indagati i due broker

Sviluppi sulla vicenda della vendita di armamenti in America Latina

La procura della Repubblica di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati i due broker pugliesi Francesco Amato ed Emanuele Caruso, rispettivamente di 38 e 43 anni. L'accusa è di "sostituzione d... segue