info

cancel

trainOk dall'Austria per i Coradia Alstom a idrogeno

Gli stessi treni sono stati acquistati dal'italiana Fnm per 160 milioni

Ferrovie dello Stato Italiane

Buone notizie per il futuro green della ferrovie italiane. Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno passeggeri al mondo alimentato da celle a combustibile a idrogeno, ha completato con successo i tre mesi di prova sulle linee ferroviarie regionali austriache delle ÖBB. Il risultato riceve anche l’approvazione ufficiale da parte della massima autorità ferroviaria del paese, il ministero federale austriaco per la protezione del clima, l’ambiente, l’energia, la mobilità, l’innovazione e la tecnologia. La notizia ha un riflesso anche sul n ostro paese visto che questi treni entreranno in funzione anche sulle nostre linee ferroviarie.

L'ok delle autorità austriache all'Alstom a idrogeno è un traguardo importante che fa dell’Austria il secondo paese in Europa, dopo la Germania, a implementare una tecnologia a emissioni zero alternativa ai treni diesel. Alstom – si legge in una nota – si è dimostrata ancora una volta all’altezza del suo ruolo di leader mondiale nella mobilità a idrogeno su rotaia. È l’unico costruttore ferroviario, infatti, in grado di produrre in serie un treno, collaudato e testato, alimentato a idrogeno.

Durante i tre mesi di prova su quattro tratte impegnative nella Bassa Austria, a Vienna e nella Stiria orientale, le ferrovie austriache ÖBB e i suoi passeggeri hanno potuto testare il funzionamento e le prestazioni della nuova tecnologia di propulsione basata su celle a combustibile, anche su tratti ferroviari ripidi e in diverse condizioni climatiche. ÖBB è estremamente positiva per i risultati del treno a idrogeno e la corsa di prova. Dopo il successo dell’operazione in Austria, i dati raccolti saranno ora analizzati per perfezionare ulteriormente la tecnologia in base al contesto di operatività.

"Siamo immensamente lieti di annunciare che il Coradia iLint è stato considerato idoneo alla circolazione su tutte le linee ferroviarie, offrendo un’ottima prestazione anche su tratti ripidi. E l’approvazione ufficiale in Austria ci rende ancora più orgogliosi. Mi congratulo anche con ÖBB per essere pionieri in Austria nella sperimentazione della tecnologia ad idrogeno su rotaia in Austria", sottolinea Gian Luca Erbacci, senior vice president di Alstom Europe.

La buona notizia circa il Coradia iLint a idrogeno ha riflessi anche sull'Italia delle ferrovie. Pochi giorni fa, infatti, il consiglio di amministrazione di FNM (Ferrovie Nord Milano) ha approvato un investimento da 160 milioni di euro per sei treni Alstom fornirà a celle a combustibile a idrogeno, con opzione per ulteriori otto. La prima consegna dei treni è prevista entro 36 mesi dalla data dell'ordine. Si tratta dei Coradia Stream di Alstom, dedicati al mercato europeo e già prodotti per l'Italia dai principali siti italiani di Alstom: i modelli italiani saranno equipaggiata con la stessa tecnologia di propulsione a celle a combustibile introdotta dal Coradia iLint. Lo sviluppo del progetto, la maggior parte delle lavorazioni e delle certificazioni saranno svolte presso la sede Alstom di Savigliano mentre i sistemi di segnalamento di bordo saranno forniti dalla sede di Bologna.