Press
Agency

Garda Link, Verona in un biglietto

Presentato oggi il nuovo servizio di mobilità: si arriva in treno a Porta Nuova e in autobus si girano le località gardesane

"È necessario investire sempre più sui servizi di trasporto pubblico locale e sulle diverse modalità di integrazione: contestualmente, incoraggiare l'uso dei mezzi pubblici implica un impegno che deve necessariamente tradursi, per gli utenti, in comodità e facilità di accesso, vantaggio in termini di tempo e risparmio economico". Lo ha detto il vicepresidente e assessore alle Infrastrutture e trasporti della Regione Veneto, Elisa De Berti, partecipando in mattinata, a Verona, alla conferenza stampa di presentazione di Garda Link, il nuovo servizio di mobilità.

Con un unico biglietto acquistabile dal portale FS, il servizio consente di arrivare in treno alla stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus ATV che ogni 30 minuti effettuano i collegamenti giornalieri con tutte le località turistiche della sponda orientale del Garda. Attivo dal 13 giugno scorso, garantisce 27 collegamenti giornalieri con Bardolino, Lazise, Garda, Torri del Benaco, Brenzone sul Garda e Malcesine. 

Ferrovie dello Stato Italiane

“Quello che viene inaugurato oggi non è solo un nuovo servizio di mobilità pensato in un’ottica di promozione turistica della sponda orientale del Lago di Garda -spiega De Berti- ma è anche un’occasione per procedere in modo sempre più deciso verso soluzioni di mobilità ecologica e intermodale, dimostrando come ambiente, fruizione del territorio e trasporti possano e debbano sempre più essere concepiti in modo unitario”.
 
Il servizio rientra nell’ambito di una più generale iniziativa messa in campo da parte del Gruppo FS Italiane per sostenere turismo e soluzione di mobilità sempre più green e si aggiunge agli altri collegamenti estivi integrati (treno+bus) di Trenitalia per il Veneto. Negli anni scorsi, lo ricordiamo, sono stati inaugurati: Alleghe Link, Bibione Beach Link, Caorle Link, Chioggia Sottomarina Link, Cortina Link, Jesolo Link, Tre Cime Link, oltre a Trenobus delle Dolomiti, Treviso Airlink e Verona Airlink, ed infine Verona ATV.

“Incentivare l’uso del treno, anche in combinazione con altri mezzi di trasporto, si rivela una scelta lungimirante -conclude De Berti- Considerando l’attrattività sempre maggiore esercitata dal territorio gardesano nei confronti dei turisti, è imprescindibile pensare al futuro impatto di un numero sempre maggiore di presenze: soluzioni come questa, efficienti e rispettose dell’ambiente, sono la chiave per la mobilità dei prossimi anni”.

Suggerite

Mobilita.news festeggia domani i Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma

L'agenzia riaprirà giovedì 30 giugno con la normale attività

Mobilita.news comunica ai suoi abbonati, collaboratori e fan dei social media che domani, 29 giugno 2022, rimarrà chiusa in occasione dei Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma.L'agenzia riaprirà regolarmente g... segue

Erzelli, polo di eccellenza in attesa di mobilità sostenibile

Il Pnrr investe sulla collina tecnologica: le difficoltà sono come arrivare in cima

La collina degli Erzelli, sulle alture del ponente genovese, continua a tenere banco. Lo ha rimarcato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, a margine del convegno sul “Tech transfer day” org... segue

Bruxelles ragiona sullo stop alle auto diesel e benzina

Habeck e Lemke: "Sarà una lunga giornata e nottata di trattative"

Il ministri dell'ambiente del Vecchio continente sono in riunione in queste ore presso il Consiglio dell'Unione europea, dove i rappresentanti dell'l'esecutivo dei Paesi membri cercano un compromesso sulla... segue