info

cancel

directions_carStrade sicure: Carabinieri e Aci firmano protocollo d'intesa

Verranno promossi corsi e varie iniziative

L’Automobile Club d’Italia e l'Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto oggi a Roma un protocollo d’intesa per rafforzare la sinergia istituzionale a favore della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile. Il documento, firmato dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri, e dal Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, alla presenza del Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia, Gerardo Capozza, definisce cinque aree prevalenti di collaborazione:

L’intesa garantisce anche l’assistenza da parte dell’Arma dei Carabinieri per lo svolgimento delle competizioni sportive motoristiche organizzate dall’Automobile Club d’Italia, oltre ad incoraggiare il processo di adesione dell’Arma a progetti europei, nell’ambito delle attività che ACI svolge nell’interesse comune tra Pubbliche Amministrazioni, anche attraverso la gestione di programmi ed interventi cofinanziati da risorse nazionali e comunitarie. Di recente, lo stesso Angelo Sticchi Damiani confermato alla guida dell’Aci fino al 2024. Il grande lavoro di questi ultimi anni, quello più impattante nella vita di ognuno, è l’impegno portato da Aci medesimo per comprendere, definire e attuare la mobilità di domani. Su questo punto il pensiero di Sticchi Damiani è chiarissimo: oggi non esiste qualità della vita senza una qualità della mobilità e le nuove tecnologie (auto elettriche, semi-elettriche, a guida autonoma, connesse) sono fondamentali per pensare alla nuova mobilità ma da sole non bastano a ridurre l’inquinamento da traffico, ad aumentare la sicurezza e a migliorare la sostenibilità economica.