Press
Agency

Altre 3 navi cariche di cereali partite dall'Ucraina

Lo hanno confermato le autorità turche all'alba di questa mattina

Altre tre navi cargo cariche di cereali sono salpate stamani dai porti di ucraini Odessa e Chernomorsk, nel mar Nero. Lo hanno confermato le autorità turche all'alba di questa mattina con un messaggio sui social network del ministero della difesa di Ankara. Tiene dunque il patto sul grano raggiunto tra Ucraina e Russia, grazie alla mediazione turca e dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu). 

I tre mercantili sono la Navistar, battente bandiera panamense, salpata dal porto di Odessa diretta verso l'Irlanda con un carico di 33.000 tonnellate di mais. La seconda, nave Rojen battente bandiera maltese con a bordo 13.000 tonnellate di mais, e la Polarnet battente bandiera turca che trasporta 12.000 tonnellate di granturco, entrambe partite invece da Chernomorsk e diretterispettivamente verso il Regno Unito e la Turchia. 

Come prevede l'accordo Kiev-Mosca raggiunto il 22 luglio, i mercantili dovranno attraccare prima a Istanbul per essere ispezionati. Solo successivamente potranno attraversare lo stretto del Bosforo, lasciandosi alle spalle il Mar Nero per navigare nel Mediterraneo e raggiungere le loro destinazioni. Una svolta dopo la Prima nave con cereali ucraini attesa in Libano, di cui aveva parlato Mobilità.news

Suggerite

Mobilità.news augura a tutti Buon Ferragosto

L'agenzia resterà chiusa da domani e riaprirà lunedì 22

Mobilità.news comunica ai suoi abbonati, collaboratori e fan dei social media che l'agenzia resterà chiusa da domani venerdì 12 agosto, in occasione della pausa estiva.L'agenzia riaprirà regolarmente con... segue

Federagenti: le guerre "Sconosciute" incombono su interscambio via mare

Le affermazioni del presidente Alessandro Santi

Odessa, Chornomorsk, Bab-El-Mandeb, Ashdod, Stretto di Taiwan, Kherson, Bosforo e Dardanelli, Suez. In un Occidente, in un’Europa ed in un’Italia cronicamente distratti, al punto che anche la “guerra in ca... segue

Adm. Porto di Ancona: bloccata importazione fontane di ghisa

I 350 articoli non recavano indicazione sede legale produttore

Nell’ambito dei controlli doganali all’importazione, i funzionari Adm (Agenzia dogane e monopoli) dell’Ufficio di Ancona hanno sottoposto a verifica, presso il porto dorico, 24 pallet contenenti fonta... segue