Press
Agency

City car Xev Yoyo sbarca a Bologna

Eni ha introdotto 50 nuove auto elettriche nella flotta del servizio di car sharing Enjoy

Il servizio di car sharing di Eni ha introdotto a Bologna 50 nuove auto elettriche nella flotta di Enjoy (composta da 155 veicoli tra auto e cargo): è la city car cinese Yoyo prodotta da Xev. La novità è stata presentata oggi a Palazzo Gnudi alla presenza dell'assessore alla Nuova mobilità del Comune di Bologna, Valentina Orioli, intervenuta insieme al direttore generale Energy Evolution di Eni, Giuseppe Ricci.

Si tratta di un originale quadriciclo elettrico, con un inconfondibile colore verde lime, che si può guidare dai 16 anni, in grado di arrivare ad una velocità massima di 80 km/ora, ma dotata di Abs e climatizzatore. Il nuovo veicolo elettrico è dotato di tecnologia battery swapping, ossia il cliente può recarsi presso una stazione di servizio ed in pochi minuti cambiare la batteria e montarne una carica. 

È possibile noleggiare da oggi Yoyo tramite la app Enjoy, grazie all'accordo tra la società energetica Eni e la casa automobilistica cinese Xev. I vantaggi della mobilità elettrica sulla vita urbana si uniscono alla comodità del car-sharing free floating, che consente di avviare e terminare i noleggi in qualsiasi punto dell'area urbana, senza luoghi predefiniti di prelievo o riconsegna.

Suggerite

All'orizzonte c'è Hopium Machina, la supercar all’idrogeno firmata Olivier Lombard

Annunciato il prototipo della nuova vettura categoria Zev -VIDEO

Il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2011, Olivier Lombard, e fondatore di Hopium, casa automobilistica francese nata nel 2019, arricchisce il parco auto con la nuova supercar ad idrogeno Hopium Machina.... segue

Provincia Varese sperimenta più sicurezza su autobus, treni e nelle stazioni

Stretto oggi l'accordo fra Regione Lombardia, Prefettura e Polizia locale

Agenti circoleranno oltre che sui treni anche a bordo degli autobus, dove sempre più frequentemente si registrano episodi di microcriminalità a danno di passeggeri e personale viaggiante

Da domani stop alle mascherine sui mezzi pubblici

Decade dal primo ottobre l’obbligo su treni, metro e bus

In mancanza di un’ulteriore proroga del Governo, i dispositivi FFP2 non dovranno essere esibiti su mezzi pubblici, treni (regionale, intercity ed alta velocità), autobus e metro. Dopo due anni pertanto, te... segue