Press
Agency

Volvo venderà solo auto elettriche in Danimarca

Costruttore svedese punta a neutralità climaticamente entro 2040

La casa automobilistica svedese Volvo ha detto stop alla vendita di modelli di vetture alimentate esclusivamente a benzina o diesel. Per il momento si tratta di una decisione che riguarda il mercato dell'auto in Danimarca. Copenaghen è il secondo Paese al mondo, dopo la Norvegia, in cui l'azienda commercializzerà esclusivamente modelli a batteria. 

"Volvo Cars si è impegnata a diventare climaticamente neutrale entro il 2040 ed un produttore di auto completamente elettriche è una pietra miliare. In Danimarca abbiamo già scelto di concentrare le vendite interamente sui nostri modelli ricaricabili. Lo facciamo perché il futuro è interamente elettrico e perché la domanda sta attualmente superando l'offerta", ha spiegato Sarka Heyna Fuchsova, amministratore delegato di Volvo Car Danimarca.

La decisione è frutto del fatto che, rispetto ad altri mercati europei, le auto elettriche e quelle ibride plug-in sono estremamente richieste in Danimarca. Un nuovo passo nella strategia globale dell'azienda con sede a Göteborg, che mira a diventare un produttore di veicoli completamente elettrici entro il 2030. Il prossimo passo per Volvo sarà poi quello di dire addio anche alle motorizzazioni ibride.

Suggerite

All'orizzonte c'è Hopium Machina, la supercar all’idrogeno firmata Olivier Lombard

Annunciato il prototipo della nuova vettura categoria Zev -VIDEO

Il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2011, Olivier Lombard, e fondatore di Hopium, casa automobilistica francese nata nel 2019, arricchisce il parco auto con la nuova supercar ad idrogeno Hopium Machina.... segue

Provincia Varese sperimenta più sicurezza su autobus, treni e nelle stazioni

Stretto oggi l'accordo fra Regione Lombardia, Prefettura e Polizia locale

Agenti circoleranno oltre che sui treni anche a bordo degli autobus, dove sempre più frequentemente si registrano episodi di microcriminalità a danno di passeggeri e personale viaggiante

Da domani stop alle mascherine sui mezzi pubblici

Decade dal primo ottobre l’obbligo su treni, metro e bus

In mancanza di un’ulteriore proroga del Governo, i dispositivi FFP2 non dovranno essere esibiti su mezzi pubblici, treni (regionale, intercity ed alta velocità), autobus e metro. Dopo due anni pertanto, te... segue