Press
Agency

È sciopero dei benzinai

Al via dalle ore 19:00 di oggi del 24 gennaio fino al 26 gennaio

Al via oggi 24 gennaio lo sciopero dei benzinai. I gestori ed i dipendenti delle stazioni di rifornimento dei carburanti collocate sulla rete stradale ordinaria incroceranno le braccia dalle ore 19:00 di oggi fino al 26 gennaio. In autostrada invece la protesta prenderà il via alle ore 22:00 ed anche in questo caso durerà due giorni. 

La mobilitazione è stata indetta da Federazione autonoma italiana benzinai (Faib-Confesercenti), della Federazione gestori impianti carburanti ed affini (Fegica), della Federazione italiana gestori impianti stradali carburante (Figisc) e dell'Associazione nazionale imprese servizi autostradali (Anisa) di Confcommercio.

La protesta arriva in seguito alle misure varate dal consiglio dei ministri con il decreto Trasparenza sui prezzi dei carburanti nelle stazioni di servizio, dopo l’ondata di rincari registrata a partire da inizio anno. La richiesta è quella di correggere il documento, nonostante l'Esecutivo abbia allentato le sanzioni e le misure disciplinari in caso di violazione delle nuove norme.

"L'indicazione del prezzo medio e l'obbligo della cartellonistica darà maggiore confusione e potrebbe avere un effetto di adeguamento del prezzo rispetto a quello medio, riducendo la concorrenza, che è l'opposto che il Governo ed il Parlamento hanno cercato di garantire", ha affermato il direttore di Federchimica Assogasliquidi, Silvia MiglioriniAssopetroli-Assoenergia parla invece di una "ingiusta campagna di criminalizzazione" dei benzinai.

Quando

Collegate

Sciopero benzinai: c'è chi resta aperto

Due aree di servizio sull'autostrada A-35 Brescia-Milano

Non tutti i benzinai incrociano le braccia. Al via oggi 24 gennaio lo sciopero dei gestori ed i dipendenti delle stazioni di rifornimento dei carburanti collocate sulla rete stradale ordinaria (dalle ore... segue

Governo alleggerisce stretta sui benzinai

Comunicazioni settimanali, più tolleranza su sanzioni e chiusure in caso di violazioni

Il ministero delle Imprese e del made in Italy (Mimit) intende alleggerire la stretta sui benzinai. L'obbligo di comunicazione dei prezzi dei carburanti potrebbe settimanale (e non giornaliero) e connesso... segue

Benzinai confermano sciopero 25 e 26 gennaio

La Finanza segnala 1000 stazioni, Agcm mette sotto accusa 5 grandi società petrolifere

I sindacati dei benzinai confermano lo sciopero del 25 e 26 gennaio. In cambio della revoca chiedono al Governo Meloni la riscrittura del decreto Trasparenza, considerato restrittivo per i gestori delle... segue

Caro-carburante: la tutela dei benzinai

Angac: "Indagare su compagnie petrolifere, associazioni di categoria, agenzie internazionali"

L'associazione nazionale dei gestori autonomi carburanti (Angac) sostiene che la "colpa" del rincaro dei carburanti "ricadrà, in maniera chirurgica, come già accaduto nel passato, alla parte più debole de... segue

Suggerite

"Sbloccare i fondi sulle colonnine di ricarica"

Appello al Governo dalle associazioni di settore per favorire transizione ad auto elettrica

Se si vuole promuovere l'auto elettrica in Italia occorre anzitutto potenziare le infrastrutture di ricarica, sia quelle pubbliche che quelle private. È risaputo. Ma sul fronte dei caricatori domestici... segue

Italia attira investimenti in manutenzione auto

Aumento di capitale da 1,7 milioni di Euro per piattaforma digitale

La piattaforma digitale CercaOfficina.it, che permette di ricevere preventivi e prenotare appuntamenti per riparare il proprio veicolo, ha varato un altro aumento di capitale pari a 1,7 milioni di Euro.... segue

In calo i prezzi dei carburanti

In modalità self la benzina costa 1,881 ed il diesel sta invece a 1,916 Euro/litro

Al ribasso i prezzi dei carburanti in Italia e prosegue la tendenza dei giorni precedenti. Il calo è più marcato sul diesel, mentre il prezzo della benzina è più stabile. È quanto emerge dall'elaborazione comp... segue