info

cancel

directions_boatIntervista a Massimo De Gregorio, presidente Anasped

A Mobilità.news ha raccontato delle spedizioni doganali ai tempi del covid

Urbeaero

La redazione di Mobilità.news ha intervistato Massimo De Gregorio, presidente Anasped, Federazione nazionale spedizionieri doganali, che ha risposto a una serie di domande sul suo settore di competenza e sull’attualità. Ecco i quesiti che ha approfondito:

  1. Ci può spiegare anzitutto che cosa è Anasped e quali sono i suoi compiti?
  2. Quanto e come ha inciso il covid sulle spedizioni doganali?
  3. In questo momento così precario avete chiesto aiuto al Governo oppure state valutando i dati?
  4. Sempre parlando di covid, secondo lei la Via della Seta è davvero terminata?
  5. Siete soddisfatti del programma “Smart Port” per velocizzare le attività nei porti?
  6. Lo sportello unico doganale è invece in difficoltà. Lei cosa ne pensa?
  7. È contento di questa iniziativa dello sdoganamento in mare?
  8. Quali sono i vostri rapporti con ADM e con il nuovo direttore?
  9. Proprio a tal proposito, cosa manca alla normativa in materia doganale e come dovrebbe essere sviluppata?
  10. Attualmente è auspicabile una dogana europea?
  11. Nonostante il covid, si spera ci sia presto una serenità lavorativa. Vuole mandare un messaggio d’auguri ai suoi associati?