info

cancel

trainGenova avrà lo skytram

580 milioni di euro per trasportare 5.000 passeggeri l'ora

Ferrovie dello Stato Italiane

Genova si prepara a dare avvio al suo progetto di revisione della mobilità interna. È stato scelto, infatti, il progetto per la metro che unirà Brignole a Molassana: si tratta dello skytram della Valbisagno, in grado di trasportare almeno 5 mila passeggeri all'ora e di migliorare sensibilmente il trasporto pubblico in una delle aree più popolose e trafficate del capoluogo ligure. L'investimento previsto ammonta a 580 milioni di Euro, di cui oltre la metà finanziati dal Raggruppamento Proponente.

Il progetto prevede 8 stazioni, a 800 metri circa di distanza l'una dall'altra, e 6,5 km di sviluppo. La prima fermata, dopo quella già esistente di Brignole, sarà quella di Marassi, presso lo stadio Luigi Ferraris. Le altre stazioni saranno Parenzo, Staglieno per agevolare l'accesso anche al cimitero monumentale di Genova: a seguire Adriatico, Bligny, San Gottardo e Molassana.

Il cronoprogramma relativo alla progettazione e ai lavori di realizzazione ha una durata complessiva di 4 anni e 9 mesi dalla firma del contratto. La giunta comunale ha riconosciuto l'interesse pubblico del project financing per la progettazione, costruzione, gestione e manutenzione della nuova linea su sede dedicata e sopraelevata rispetto al piano viario.

La linea correrà in sponda destra da Brignole a Marassi e in sponda sinistra da Marassi a Molassana. Sono previste due vetture motorizzate per ogni treno, ognuno dei quali avrà una capienza complessiva di 280 posti e sarà gestito da un sistema di segnalamento e automazione senza conducente.