Press
Agency

Porto di Livorno: traffico di rifiuti speciali pericolosi

Sequestrate otto tonnellate dirette in Senegal

I funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli (Adm) di Livorno unitamente ai militari del Comando Carabinieri per la Tutela ambientale e la transizione ecologica - Nucleo operativo ecologico di Grosseto, coordinati dalla Procura della Repubblica di Livorno, a seguito di un’approfondita analisi documentale e della verifica di un carico destinato in Senegal, hanno sottoposto a sequestro un carico di circa 8 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi classificati Eer 160104. 

Il carico, dichiarato “motori scooter, accessori e parti di ricambio”, era in realtà costituito da 49 motocicli, evidentemente fuori uso in quanto non più marcianti; tant’è vero che venivano rinvenuti privi degli avantreni, asportati con taglio netto ed accatastati all’interno del container.

Gli operanti, inoltre, verificavano che i motocicli in questione, tutti provenienti dal circuito della rottamazione, risultavano ancora completi di tutte le parti, comprese quelle attinenti alla sicurezza dei mezzi, quali freni, dischi, sospensioni, ammortizzatori e telai.

A tal proposito, la normativa di riferimento per la rottamazione dei veicoli fuori uso (Dlgs 209/2003), consente il commercio delle parti che attengono alla sicurezza dei veicoli unicamente attraverso soggetti iscritti alle imprese esercenti attività di autoriparazione.

L’esportatore, denunciato all’Autorità giudiziaria per il reato di traffico illecito di rifiuti speciali pericolosi, in violazione dell’articolo 259 co.1 del DLgs 152/2006 (Testo unico ambientale), è risultato essere un cittadino di nazionalità senegalese ma residente in Italia, titolare di partita Iva nell’ambito del commercio di autovetture e simili. 

Il sequestro e le indagini tutt’ora in corso, in stretta sinergia operativa tra Noe Carabinieri, Adm e Procura della Repubblica di Livorno, sono tese a individuare ulteriori coinvolgimenti di altri soggetti nella vicenda.

Suggerite

Internet gratis in altri quattro porti turistici

Il progetto ministeriale per potenziare i servizi al turismo

La connessione internet gratuita a banda larga sarà estesa nei prossimi giorni in altri quattro porti turistici italiani: tre in Sicilia, uno al Nord. L'obiettivo è quello di potenziare i servizi al t... segue

Porti nord-europei hub per auto cinesi

La strategia dei marchi del Dragone per esportare più veicoli elettrici

Entro il 2028 Pechino avrà la quarta flotta di navi ro-ro più grande del mondo. Infatti, le case automobilistiche e gli spedizionieri cinesi stanno ordinando un numero record di traghetti progettati p... segue

Oscar porti 2024 allo scalo di Livorno

Premio assegnato durante il salone a Miami

Premiato con l'Oscar dei porti 2024 il presidente dell'Autorità di sistema portuale del mar Tirreno settentrionale, Luciano Guerrieri. Un riconoscimento ottenuto per i risultati conseguiti nel percorso... segue