Press
Agency

General Motors accede alla rete di caricatori di Tesla per le sue auto elettriche

Un'alleanza storica per la mobilità

Le due case automobilistiche General Motors e Tesla hanno raggiunto una intesa, in base alla quale le vetture elettriche Gm potranno usare la vasta rete di Tesla per caricarsi, già utilizzata da Ford, a partire dall'inizio del prossimo anno 2024.

La collaborazione tra le parti rappresenta un cambiamento significativo per l'industria dell'auto elettrica e potrebbe contribuire a rendere la tecnologia più accessibile e conveniente per i consumatori. La rete di caricatori veloci di Tesla è uno dei suoi punti di forza e la sua apertura ad altri produttori di auto elettriche è simbolica del crescente interesse delle case automobilistiche per la tecnologia a zero emissioni. La convergenza verso uno "standard americano" per i caricatori potrebbe contribuire a migliorare la convenienza e l'efficienza della ricarica delle auto elettriche, stimolando ulteriormente la crescita del mercato.

Suggerite

Tensioni sui dazi auto cinesi (2)

Bruxelles: "Garantiremo concorrenza leale"; Cina: "Difenderemo nostri interessi legittimi"

Le reazioni globali non si sono fatte attendere. La decisione della Commissione europea di aumentare dal 4 luglio i dazi (fra il 7,4% ed il 38,1%) sulle auto elettriche prodotte in Cina ha alimentato le... segue

Primo sì di Bruxelles su dazi per auto cinesi

Nuove tariffe comprese fra 7,4% e 38,1%

L'importazione in Europa di auto elettriche prodotte in Cina dal 4 luglio potrebbe costare molto più cara. È quanto ha deciso nelle scorse ore la Commissione europea, disponendo l'applicazione di nuovi d... segue

Prezzi dei carburanti in calo

Al servito a 1,989 Euro al litro, diesel a 1,839 Euro al litro

Prezzi dei carburanti in calo. È quanto emerge dall’elaborazione compiuta dal sito specializzato "Staffetta Quotidiana" sui dati comunicati all’Osservaprezzi del ministero delle Imprese e del Made in I... segue