info

cancel

directions_carTrasporto scolastico: a Bolzano bus aggiuntivi per maggiore sicurezza

Il ritorno in aula è previsto per domani

Autobus aggiuntivi garantiranno più sicurezza per il ritorno a scuola il 7 gennaio. Il Dipartimento provinciale mobilità e infrastrutture, la Ripartizione provinciale mobilità e le Intendenze scolastiche nelle scorse settimane hanno collaborato strettamente con le scuole e con il Commissariato del Governo di Bolzano per porre le condizioni di un servizio di trasporto scolastico sicuro ed efficiente. A disposizione ci saranno 180 bus aggiuntivi, per circa 380 corse in più al giorno. I dettagli del potenziamento del trasporto scolastico sono stati illustrati oggi (5 gennaio) a Bolzano in conferenza stampa dagli assessori alla scuola Giuliano Vettorato, Daniel Alfreider e Philipp Achammer.

Lezioni in presenza: pianificazione per potenziare le linee

"È nostro obiettivo rendere possibile l'insegnamento in presenza a tutti i livelli scolastici - ha spiegato l'assessore alla mobilità Alfreider - sempre con la necessaria tutela della salute di tutti. Insieme alla Ripartizione provinciale mobilità e ai concessionari, 10 tecnici hanno lavorato per diverse settimane in stretto coordinamento con le scuole per adattare i servizi di trasporto alle esigenze delle scuole nei minimi dettagli". Per Alfreider un fattore cruciale è anche la collaborazione con studenti e studentesse. "Distribuire i passeggeri nel modo più uniforme possibile tra i diversi autobus sulla stessa tratta è estremamente importante, ed è per questo che contiamo soprattutto sulla collaborazione degli studenti. Anche il fatto di prendere sempre lo stesso autobus contribuisce in modo significativo a sfruttare al meglio la capacità disponibile" afferma Alfreider. Per questo motivo, gli scuolabus sono anche contrassegnati e numerati con una "S" o con la scritta "Trasporto degli alunni". Gli assessori Achammer e Vettorato hanno sottolineato l'efficace collaborazione con il Dipartimento mobilità. Un maggior numero di collegamenti con autobus e treni sono il prerequisito, insieme al rispetto delle prescrizioni per prevenire il contagio da Covid-19, per un ritorno sicuro della scuola in presenza. 

In vigore rigide regole di sicurezza

Per la protezione contro il contagio da Covid-19 continuano ad essere applicate severe regole di sicurezza, sia in fase di salita e discesa dall'autobus, che durante il viaggio: va sempre indossata la mascherina. "È importante mantenere le distanze e non fare conversazioni rumorose sull'autobus, poiché ciò rappresenta un ulteriore rischio di infezione. A partire da gennaio sono previsti controlli più severi" afferma Martin Vallazza, direttore della Ripartizione provinciale mobilità. I controllori potranno elevare multe per inosservanza delle regole. Un servizio di ordine pubblico e volontari garantiranno inoltre la sicurezza dei passeggeri nelle stazioni e nelle principali fermate degli autobus della provincia.