info

Transport press agency

trainCrescita esponenziale per i treni merci Cina-Europa

Da gennaio ad agosto si è registrato un +90%

Un aumento importante dei viaggi in treno merci dalla Cina all’Europa: i numeri relativi alla città di Xi’an non mentono e hanno dimostrati come da gennaio ad agosto scorsi, questi collegamenti siano cresciuti a dismisura, nonostante le distanze siano chiaramente importanti. Le cifre sono state fornite da Xi'an International Trade & Logistics Park. In pratica, il servizio ferroviario è riuscito a gestire 2439 convogli nel giro di otto mesi, dunque a un ritmo di 300 treni al mese: l’incremento è stato di tutto rispetto, vale a dire circa 90 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo di dodici mesi prima. 

Il volume complessivo delle merci e il totale dei viaggi di questi convogli hanno raggiunto entrambi il primo posto della speciale “classifica” delle città cinese, il che vuol dire che la località- che si trova nella provincia nord-occidentale dello Shaanxi si è conquistata pian piano una leadership solida. I viaggi con questi mezzi per il servizio merci internazionali tra l’Europa e l’Asia esistono ormai dal 2011, quasi un decennio in cui i container hanno raggiunto le stazioni più diverse e i numeri sono destinati a crescere ancora. 

Il servizio a cui ha fatto riferimento il +90% sorprendente sui chiama invece Chang’an e il suo lancio ufficiale risale a sette anni fa: da quel momento le rotte inaugurate sono state ben 15, sempre in partenza da XI’an e con destinazioni che hanno coperto e coprono tuttora 45 tra Paesi e regioni (tutte zone comprese nella cosiddetta “via della seta”). Tra i principali carichi, poi, figurano attrezzature per la trivellazione del petrolio, automobili, utensili da cucina e prodotti chimici.