info

cancel

directions_boatNoli impazziti toccano quota 7.000 dollari

Nuovo rincaro con punte mia viste prima: +25% sulle rotte tra Asia, Nord Europa e Mediterraneo

Urbeaero

Anno nuovo, aumento nuovo. Non è una massima valida solo per le bollette di casa: in questo momento a subire l'attacco degli aumenti sono i noli marittimi che toccano punte mai viste prima. Negli ultimi sette giorni, infatti, le tariffe dei noli sono aumentate di un ulteriore 25% sulle rotte che collegano l’Asia al Nord Europa e al Mediterraneo, raggiungendo un livello tre volte superiore rispetto a quello registrato a fine ottobre. A segnalarlo sono il Freightos Baltic Index (FBX), punto di riferimento di 1.200 fornitori di servizi logistici globali e Bco, Ballast control operator, che utilizzano in tempo reale l’andamento dei tassi del trasporto containerizzato su tutte le rotte commerciali. 

"Le tariffe su entrambe i collegamenti dall’Asia verso Nord Europa e Mediterraneo hanno raggiunto l’incredibile livello di 7.000 dollari/FEU (container da 40 piedi) prima dei supplementi. Le tariffe sono triplicate dalla fine di ottobre e anche anno su anno. Con l’aumento delle tariffe e le sofferenze accusate nei servizi in questo periodo, gli spedizionieri e i caricatori europei stanno sollecitando l’autorità Antitrust ad intervenire", spiega Eytan Buchman, chief marketing officer di Freightos.

Shipping Italy.it riporta una dichiarazione di Lars Jensen, noto analista di SeaIntelligence Consulting, secondo cui "nuovi record storici sono ormai la norma e l’andamento crescente delle tariffe per il trasporto marittimo di container prosegue senza sosta in alcuni trade". Sulla rotta Asia-Europa il livello è andato significativamente al di sopra dei 4.000 dollari per teu mentre appena quattro mesi fa il livello era inferiore a 1.000 dollari per Teu. Negli ultimi cinque anni, il nolo era praticamente rimasto sempre nel range fra 500 e 1.000 dollari/teu.

L’indice Shanghai Containerized Freight Index (Scfi) ha chiuso il 2020 sulla rotta Asia-Mediterraneo in ulteriore crescita del +8,8% rispetto alla penultima settimana dell’anno raggiungendo quota 2.709,6. In termini di nolo container ciò significa 4.286 dollari per ogni teu imbarcato.

Sempre secondo Shipping Italy.it le rate con l’Africa occidentale sono andate oltre i 6.000 dollari/teu, in aumento rispetto ai 2.600 dollari/teu di soli quattro mesi fa. Storicamente questo trade non aveva mai superato la soglia dei 3.000 dollari/teu con un livello normale intorno ai 2.000 dollari/teu. Ma il premio, diciamo così, per la salita più elevata va al commercio dall’Estremo Oriente verso la costa orientale del Sud America dove questa settimana il prezzo del trasporto marittimo di container è andato oltre gli 8.000 dollari/teu: è la prima volta che l’indice Scfi è andato oltre quota 8.000, così come la scorsa settimana era stata per la prima volta superata quota 7.000 e la settimana ancora precedente oltre 6.000. Sul trade Asia-Sud America costa est, la scorsa estate per effetto della pandemia le rate di nolo erano crollate a 500 dollari/teu e quindi si è assistito a un aumento dei noli del 1.535% nell’arco di cinque mesi e mezzo.

"L’unica buona notizia per gli spedizionieri è che le tariffe nell’Oceano Pacifico si sono leggermente ridotte, ma questo non è molto confortante in un mercato dove si deve pagare un extra per avere l’equipment, per non parlare dei problemi di congestione portuale, ritardi, disponibilità di rimorchi stradali, ecc." evidenzia Lars Jensen.

Già a giugno 2020 Freightos aveva preannunciato un ulteriore aumento dei noli. Le cause sono specificate in un report del Freightos Baltic Index prodotto settimanalmente a partire da aprile 2018 dalla piattaforma digitale Freightos. "Il taglio della capacità di trasporto operato dai liner attraverso i blank sailing, unito a un inaspettato aumento della domanda sta tenendo elevati i noli container sulle principali rotte", sottolineava sette mesi fa Freightos, evidenziando che "in media, rispetto allo stesso periodo del 2019, il rialzo è stato del 43%, l’indice composito medio per l’anno in corso è pari a 2.160 dollari a container da 40 piedi".