info

cancel

directions_carHyundai in pole position per costruire auto elettrica Apple

Alla casa asiatica verrebbe affidato anche lo sviluppo delle batterie

Nonostante i dubbi e le perplessità inevitabili, le discussioni sull’auto elettrica a marchio Apple sono tornate a dominare le cronache relative alle quattro ruote. Il gigante dell’elettronica sembra aver ripreso in considerazione in modo molto serio questo progetto, il quale si è letteralmente impantanato nel corso del 2019. Secondo quanto riferito dai media americani, i motivi del ritorno di fiamma sono dovuti anche a una tecnologia innovativa per quel che riguarda le batterie. In questo caso, infatti, l’alimentazione sarebbe garantita non da tante e piccole celle ma da un modulo unico che riuscirebbe ad accumulare un importante quantitativo di energia. Inoltre, sarebbero stati compiuti passi da gigante in merito al costruttore più adeguato per dar vita al veicolo appena descritto. Si sta parlando, in particolare, di Hyundai, casa sudcoreana che è attualmente in pole position per legare il proprio brand all’iniziativa.

Un portavoce della compagnia asiatica ha già confermato l’indiscrezione, di conseguenza si può immaginare un percorso molto più libero e spianato verso la realizzazione finale. Apple ha proposto con tutta probabilità la costruzione vera e propria e lo sviluppo della batteria, inoltre sarebbe stato ipotizzato un periodo ben preciso. Bisognerà attendere qualche anno in tal senso, visto che si parla del 2027 come l’anno più probabile. I dubbi principali sull’auto elettrica della multinazionale della mela morsicata sono stati nutriti dagli analisti del New York Stock Exchange. A Wall Street, infatti, una vettura del genere non convince in quanto Apple dovrebbe investire troppo denaro in cambio di bassi margini di profitto. La strategia attuale di Cupertino prevede invece margini molto più ampi e investimenti cauti, tenuto conto del fatto che la crisi innescata dalla pandemia da coronavirus non sarà semplice da superare.