Press
Agency

Colonnine e prezzi alti frenano l'elettrica

Il report "Global Automotive Outlook" di AlixPartners

Le immatricolazioni di auto elettriche in Italia sono ostacolate da molteplici fattori: soprattutto i prezzi alti di queste vetture e le poche colonnine di ricarica. Ciò ne ha frenato la diffusione. È quanto emerso nel corso del secondo appuntamento annuale con il "Forum Automotive" 2023 (dal 13 al 14 novembre), che si è concluso oggi a Milano presso l’Enterprise Hotel. 

Nell'occasione è stato presentato il report "Global Automotive Outlook" di AlixPartners, società di consulenza finanziaria. Il 2023 è stato l’anno del recupero nelle vendite di auto a livello globale, con molte differenze a seconda della zona geografica: l'America fa segnare una crescita del +10%, l'Europa del +6%, la Cina si ferma al +3% ma diventa il primo esportatore al mondo di auto. Tuttavia il volume di compravendite è pari al 92% dei livelli pre-covid. 

Dopo la forte crescita registrata fino al 2020, oggi la quota di mercato delle auto elettriche in Europa è stagnante al 14% e in Italia solo al 4%. Secondo lo studio di AlixPartners, però, nel 2035 i veicoli a zero emissioni potrebbero rappresentare la maggior parte delle vendite, nonostante l'incertezza di oggi. Il report evidenzia come serviranno circa quattro anni per compensare l’aumento dei prezzi delle auto dovuto all'impennata dei costi delle batterie. Il futuro sarà certamente più green, ma servono investimenti più concreti.

Collegate

Auto elettrica: Roma contro rigore di Bruxelles

Urso: "Testo su standard Euro 7 profondamente migliorato rispetto alla proposta iniziale"

Il Governo italiano ribadisce il suo "no" al rigorismo di Bruxelles sulla transizione verso l'auto elettrica. È quanto emerso nel corso del secondo appuntamento annuale con il "Forum Automotive" 2023... segue

Suggerite

Tensioni sui dazi auto cinesi (2)

Bruxelles: "Garantiremo concorrenza leale"; Cina: "Difenderemo nostri interessi legittimi"

Le reazioni globali non si sono fatte attendere. La decisione della Commissione europea di aumentare dal 4 luglio i dazi (fra il 7,4% ed il 38,1%) sulle auto elettriche prodotte in Cina ha alimentato le... segue

Primo sì di Bruxelles su dazi per auto cinesi

Nuove tariffe comprese fra 7,4% e 38,1%

L'importazione in Europa di auto elettriche prodotte in Cina dal 4 luglio potrebbe costare molto più cara. È quanto ha deciso nelle scorse ore la Commissione europea, disponendo l'applicazione di nuovi d... segue

Prezzi dei carburanti in calo

Al servito a 1,989 Euro al litro, diesel a 1,839 Euro al litro

Prezzi dei carburanti in calo. È quanto emerge dall’elaborazione compiuta dal sito specializzato "Staffetta Quotidiana" sui dati comunicati all’Osservaprezzi del ministero delle Imprese e del Made in I... segue