Press
Agency

Potenziati controlli su autocarri e bus

Sotto la lente il trasporto su gomma

Nell'ultima settimana si è registrato un notevole incremento delle operazioni di controllo da parte della Polizia stradale di Perugia in ottemperanza alle iniziative promosse da Roadpol, la rete di collaborazione tra le forze dell’ordine europee. La focalizzazione è stata sui mezzi pesanti -articolati per merci, bus e veicoli specializzati nel trasporto di materiale pericoloso- con l'ammiraglia dei controlli ribattezzata "Truck & Bus", si è estesa all'intero tessuto dell'Unione europea, puntando a depurare le strade da situazioni di rischio e ridurre gli incidenti.

In linea con gli obiettivi della campagna, gli agenti della Sezione Polizia stradale hanno effettuato una serie di verifiche attente allo stato dei conducenti ed al rispetto delle regole fondamentali della strada, come i limiti di velocità e la conformità alle normative specifiche per il trasporto di merci insidiose, seguendo regole nazionali ed Ue, compreso lo sguardo critico sui carichi e la correttezza della documentazione di trasporto.

Dai risultati delle operazioni emerge che, del totale di 132 mezzi fermati per i controlli, qualificatisi tra questi quattro autobus, si sono accumulate 152 penalizzazioni. Tra queste si registrano 10 contravvenzioni in violazione alle prescrizioni sui tempi di guida e di riposo stipulati per i guidatori di lungo corso, sei sanzioni per sovraccarico rispetto alla portata legale dei veicoli, due per il mancato mantenimento degli standard veicolari richiesti o il trascurare la revisione periodica obbligatoria, e 31 per violazioni legate alla velocità superiore alla norma consentita.

Suggerite

Crescita continua immatricolazioni auto nei mercati europei (2)

Impennata ad aprile: trend positivo

Positivi tutti e cinque i major market nel mese: Spagna +23,1%, Germania +19,8% e Francia +10,9%, seguiti da Italia (+7,7%) e Regno Unito (+1%), dichiara così in una nota Anfia (Associazione nazionale... segue

Italia valuta ingresso di un secondo produttore di automobili

Investire nella capacità interna: opportunità per il settore nazionale

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, intervenuto su "Radio 24" a "Mattino 24", ha aperto alla possibilità che un secondo produttore di automobili, anche di origine cinese, possa i... segue

Scambi commerciali giapponesi: deficit in aumento per yen debole

Impatto svalutazione moneta su economia e commercio nipponico

Nel mese di aprile, il deficit commerciale del Giappone ha subito un incremento di quasi l'8% rispetto all'anno precedente, causato principalmente dalla debolezza dello yen, che ha fatto lievitare il costo... segue