Press
Agency

In calo i prezzi dei carburanti

Al servito benzina a 1,968 Euro al litro, diesel a 1,949 Euro al litro

In calo i prezzi del gasolio e della benzina in ribasso in Italia. È quanto emerge dall’elaborazione compiuta dal sito specializzato "Staffetta Quotidiana" sui dati comunicati all’Osservaprezzi del ministero dell'Impresa e del Made in Italy (Mimit, ex-Mise) da parte di circa 18.000 gestori di stazioni di servizio sparse in tutta Italia.

Per quanto riguarda i prezzi medi dei carburanti in modalità self-service praticati a livello nazionale: il costo della benzina è a 1,827 Euro/litro (1,829 ieri), con i diversi marchi che la offrono in media a 1,828 Euro/litro e quella senza logo a 1,825 Euro/litro. Il prezzo del diesel è 1,809 Euro/litro (1,812 il dato precedente), con i marchi che lo vendono in media a 1,810 Euro/litro, mentre sta a 1,807 Euro/litro presso le pompe bianche.

In modalità servito il prezzo medio dei carburanti in Italia è il seguente: la benzina sta a 1,968 Euro/litro (1,970 ieri), con gli impianti colorati che lo propongono ad un prezzo medio a 2,007 Euro/litro, quella no logo 1,890 Euro/litro. Il diesel sta a 1,949 Euro/litro (1,953 ieri), con i punti-vendita delle compagnie che lo vendono ad un prezzo medio a 1,988 Euro/litro e 1,870 Euro/litro alle pompe bianche.

Suggerite

G7. Anas: personale e mezzi presidiano arterie per passaggio delegazioni

Completati lavori sulla rete stradale per oltre 21 milioni di Euro

Dalla serata di ieri oltre 50 unità e mezzi Anas sono impegnati per presidiare gli svincoli e gli innesti con le principali strade statali in Puglia per garantire in piena sicurezza il passaggio delle... segue

Il settore della micromobilità in sharing è a rischio?

"I dati dimostrano che monopattini non necessitano obbligo casco"

Il futuro della mobilità in sharing in Italia rischia un forte ridimensionamento. Dopo l’approvazione alla Camera dei deputati lo scorso 27 marzo, il DdL 1086 sul nuovo Codice della strada, in caso di... segue

Tensioni sui dazi auto cinesi (2)

Bruxelles: "Garantiremo concorrenza leale"; Cina: "Difenderemo nostri interessi legittimi"

Le reazioni globali non si sono fatte attendere. La decisione della Commissione europea di aumentare dal 4 luglio i dazi (fra il 7,4% ed il 38,1%) sulle auto elettriche prodotte in Cina ha alimentato le... segue