Press
Agency

Marittimi. Uiltrasporti: "sottoscritta ipotesi di accordo per rinnovo ccnl"

Aumento medio di 202 Euro ed assistenza sanitaria integrativa fruibile da tutti nel mondo

È stato sottoscritto questa mattina, presso la sede di Confitarma a Roma, l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale unico dell'industria armatoriale, con scadenza al 31 dicembre 2026, che ora verrà sottoposto alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori del settore prima della validazione.

Il rinnovo, oltre al recupero salariale con un aumento del trattamento economico complessivo che supera il 15% di cui a regime 202 Euro di aumento tabellare su parametro medio (nostromo), prevede anche importanti innovazioni sul piano normativo e per quanto riguarda la salute e sicurezza. Inoltre è stata definita la costituzione di un sistema di assistenza sanitaria integrativa per tutti i marittimi, in grado di assisterli in ogni parte del mondo.

"Nonostante le gravi difficoltà vissute in questo momento dal punto di vista economico e geopolitico -hanno dichiarato il segretario generale Marco Verzari, quello nazionale Giuliano Galluccio ed il responsabile del dipartimento nazionale marittimi Giuseppe Nocerino di Uiltrasporti- quello raggiunto oggi rappresenta un risultato importante in un settore fondamentale per l'economia nazionale come quello marittimo.

Attraverso un'unitarietà di intenti è stato possibile raggiungere una sintesi positiva che oltre ad essere un punto di partenza importante, rappresenta un investimento per le imprese marittime, per le lavoratrici ed i lavoratori e per il Paese intero.

Ci auguriamo -hanno concluso- che la stessa unitarietà possa esprimersi ora anche ai tavoli ministeriali per arrivare a regole certe nell'interesse di tutto il mondo marittimo e di tutti i suoi lavoratori". 

Collegate

Marittimi (2). Fit-Cisl: "Sottoscritta ipotesi di accordo per rinnovo 2024-2026"

Le affermazioni dei segretari e del coordinatore del sindacato

“Raggiunta l’intesa sul rinnovo del Ccnl unico dell’industria armatoriale, che prevede una durata triennale (2024-2026) sia per la parte economica che normativa e che, nei modi d’uso, sarà sottoposta, al vagli... segue

Suggerite

Ruolo cruciale settore marittimo nell'economia italiana

Sfide ed opportunità nell'evoluzione del trasporto nazionale

L'economia marittima è diventata un elemento cardine del sistema economico italiano, rappresentando, insieme alla logistica, quasi il 10% del Pil nazionale ed il 12% di quello europeo, come dichiarato... segue

Il porto di Fiumicino tra le opere del Giubileo

Polemica su inserimento nuovo scalo crocieristico nella lista lavori funzionali al pellegrinaggio

È polemica sull'inserimento del nuovo porto crocieristico di Fiumicino fra le opere del Giubileo 2025. I motivi sono due: è improbabile che i pellegrini raggiungano la Capitale a bordo di una nave lussuosa; i... segue

Porto Pozzuoli: 31 barche sequestrate

Erano ormeggiate abusivamente e rimosse da CC e Capitaneria

Sequestrate 31 imbarcazioni e denunciate 25 persone con l'accusa di avere ormeggiato abusivamente le loro barche nel porto di Pozzuoli. È il bilancio delle indagini effettuate dai Carabinieri che ieri... segue