info

trainRfi punta a potenziare linea Salerno-Reggio Calabria

Audizione dell'ad della spa Vera Fiorani

Ferrovie dello Stato Italiane

Vera Fiorani, amministratore delegato e direttore generale di Rete ferroviaria italiana (Rfi), è intervenuta in Commissione Ambiente e trasporti della Camera dei deputati per parlare di un importante potenziamento per le infrastrutture ferroviarie del nostro Paese. Si sta parlando del miglioramento tecnologico e dei nuovi interventi che dovranno riguardare la linea Salerno-Reggio Calabria, ritenuti di primario interesse. L’alta velocità del Sud Italia viene considerata prioritaria, tanto è vero che la stessa Fiorani ha sottolineato quello che potrebbe essere la nuova tratta e le migliorie da apportare. Secondo l’ad della spa partecipata al 100% dal Gruppo Ferrovie dello Stato, “Stiamo pensando ad un tracciato in parte nuovo che va da Salerno e che arriverà a Reggio Calabria. L’obiettivo principale è quello di ridurre i tempi di percorrenza. Entrando maggiormente nel dettaglio dell’iniziativa, si tratta di portare la percorrenza dalla capitale alla Calabria in poco più di quattro ore, risparmiando 57 minuti rispetto a quanto avviene fino a questo momento. Un’ora in meno è un traguardo ambizioso, ma Fiorani crede con forza nel progetto e nei prossimi giorni ci saranno con tutta probabilità importanti aggiornamenti. Il numero uno di Rete ferroviaria italiana ha poi aggiunto: “Alla fine del mese disporremo di elementi di valutazione che ci consentano di dare corso alla vera e propria progettazione tecnico-economica, che dovrà essere pronta necessariamente entro la fine dell’anno”. Per quel che riguarda i costi, le previsioni finanziarie parlano di 9,8 miliardi di Euro, comprensivi di tre lotti. Si sta parlando infatti del lotto Salerno-Battipaglia, di quello Battipaglia-Praja e della galleria Santomarco, quest’ultima prevista dal Recovery plan di cui si sente parla di frequente.